Pubblicato il

Molo delle Saline: crolla tutto

Molo delle Saline: crolla tutto

Il gruppo di ‘‘Tarquinia nel cuore’’ lancia l’allarme e invita le autorità ad intervenire «Profondo degrado alla foce di ponente e la struttura è altamente pericolosa»

TARQUINIA – «La prossima estate non si potrà andare al mare alle Saline. La prossima estate il piccolo molo su cui tutti siamo passati almeno una volta nella vita probabilmente non esisterà più».

Il gruppo ‘‘Tarquinia nel cuore’’ lancia l’allarme. «La foce di Ponente – segnalano Alessio Gambetti e Laura Liguori – versa infatti in una situazione di profondo degrado, talmente grave che la struttura é diventata altamente pericolosa per le persone, ed é fortemente a rischio crollo. Bisogna eseguire subito interventi urgenti, se non perché si tratta di una struttura simbolo, almeno perché costituisce un pericolo evidente per la pubblica incolumità».

«Se non si interviene al più presto – ammoniscono dal gruppo tarquiniese – le mareggiate e le intemperie finiranno di distruggere tutto. Una struttura importante e strategica, quella del molo delle Saline, perché consente l’accesso a tanti tarquiniesi e turisti ad una delle spiagge più belle della costa laziale e non solo; una struttura che caratterizza essa stessa la spiaggia, sottolineandone la storia e rendendola particolare ed affascinante. Non chiediamo un intervento contentino come le palizzate in legno messe a Porto Clementino; chiediamo una risoluzione d’urgenza che salvi il luogo e la dignità della nostra storia».

«In questi giorni – annunciano Alessio Gambetti e Laura Liguori – verrà inviata una documentazione fotografica dettagliata alle autorità competenti, creando dunque l’ennesima pubblica denuncia; chi di dovere é in obbligo di assumersi la responsabilità di quanto potrà accadere, sia alla spiaggia che, soprattutto, alle persone che transitano su tale manufatto. Basta. Siamo stufi dell’indifferenza e del silenzio delle autorità. Bisogna intervenire, ed alla svelta».

ULTIME NEWS