Pubblicato il

Bambini contro la violenza

Bambini contro la violenza

Fiumicino. Dai piccoli alunni un impegno per il futuro: "Non girarsi dall’altra parte". In aula consiliare si è parlato con le scuole di diritti dell’infanzia e di femminicidio. Il garante: "Non ci si pensa, ma in questi casi diventano orfani due volte"

FIUMICINO – Un consiglio comunale dedicato alla tutela dei diritti dei bambini, degli adolescenti e contro la violenza sulle donne. È quello che si è svolto presso l’aula consiliare del Comune di Fiumicino e che ha visto protagonisti anche i bambini di due classi quinte della scuola G.B. Grassi di Fiumicino. Sono stati proprio loro a diventare protagonisti, presentando il documento “I bambini vittime invisibili di femminicidio: patto di solidarietà a favore dei più deboli ed indifesi”.
“Ringrazio gli studenti intervenuti oggi in Consiglio Comunale con le loro maestre –afferma il sindaco Esterino Montino –  così come ringrazio il nostro Garante dell’Infanzia Vincenzo Taurino, persona che si dedica attivamente e continuamente a questo ruolo, con grande dedizione e impegno. C’è stato, c’è, e ci sarà un lavoro di ascolto che ci permette di lavorare sulle scelte più appropriate per il nostro territorio.
E grazie anche alla Biblioteca dei Piccoli,  per l’attività che svolge. Far crescere i bambini e i ragazzi in un contesto quanto più tranquillo possibile non c’è dubbio che li aiuti a crescere meglio. Ecco perché non ci possiamo mai ritenere soddisfatti ma dobbiamo puntare sempre più in alto. Sulla violenza contro le donne in Italia, purtroppo, abbiamo dati drammatici, per questo speriamo che i presidi su cui stiamo lavorando possano dare un aiuto alla comunità”.
“Con questi eventi –ha spiegato la presidente del Consiglio Comunale Michela Califano – l’Amministrazione ha voluto accendere un ulteriore faro su queste tematiche. Grazie, quindi, ai ragazzi della scuola delle classi quinte, che sono stati presenti in aula consiliare. Hanno illustrato un lavoro importante, consegnato al nostro Garante dell’Infanzia: un patto di solidarietà per i più deboli e indifesi con cui questi bambini hanno messo nero su bianco ciò che vogliono diventare da adulti consapevoli. Ogni anno il consiglio si è riunito in una giornata come questa, concentrata anche sulla violenza contro le donne che, purtroppo, rappresenta un atto gravissimo che si manifesta con troppa frequenza”.
Ha presentato la sua relazione annuale Vincenzo Taurino, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza di Fiumicino: “una relazione – ha precisato – che è parte di una ricerca territoriale sulla condizione dell’infanzia a Fiumicino che verrà presentata nei prossimi mesi”.
“La convocazione di un Consiglio comunale – ha aggiunto – in occasione della giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e, l’opportunità di presentare la mia relazione annuale in questa occasione, la considero una scelta importante da parte dell’Amministrazione che in questa giornata si è messa in ascolto non solo del Garante ma anche delle voci degli alunni presenti in aula consiliare a rappresentanza dell’intera comunità degli studenti di Fiumicino”.
“Fiumicino è una città giovane – ha detto il Garante rivolto al sindaco e ai consiglieri presenti in aula – questo vuol dire che chi ha la responsabilità di amministrare deve assolutamente investire sui bambini e sugli adolescenti con sufficiente sguardo al futuro o si troverà a dover fare i conti con processi di marginalità importanti degli adulti di domani”
Una parte importante della relazione è stata dedicata ai servizi per l’infanzia: “… siano riconosciuti come diritto all’educazione e allo sviluppo e non come servizi a domanda individuale” e, nelle conclusioni, all’esposizione del programma svolto nei primi due anni di mandato e ai progetti in corso e per il prossimo anno.
“I bambini rappresentano il nostro futuro, la nuova classe dirigente –ha detto l’assessore alle Pari Opportunità, Arcangela Galluzzo –  saranno gli adulti di domani e dipenderà da noi costruire insieme a loro una società civile, più giusta, nella quale ognuno potrà esercitare in piena libertà i propri diritti. Per questo dobbiamo  combattere la violenza che va condannata in tutte le sue forme; dobbiamo lottare ogni giorno perché finalmente diventi un fenomeno marginale. Sono tantissime le iniziative in programma oggi a Villa Guglielmi, nelle scuole, a Piazza Grassi. presso il liceo Leonardo da Vinci di Maccarese. Chiuderemo domenica a Maccarese con lo spettacolo “Coro di donna e uomo” di Barbara De Rossi”.
“La Biblioteca dei Piccoli – spiega il direttore, Walter Canini – ha aperto la Settimana nazionale Nati per Leggere con un intervento diretto ai bambini ospiti presenti. D’accordo con Francesca & Francesco (Divisoperzero) siamo intervenuti coinvolgendo i bambini con una breve riflessione sui Diritti e leggendo un brano da “Matilde” di Roald Dahl. Momento emozionante, con tutti gli adulti presenti in piedi ad applaudire: la lettura da parte dei bambini di un documento, da loro elaborato, particolarmente impegnativo per loro, contro la violenza e l’indifferenza, un impegno ad aiutare le vittime di abusi, soprusi e in difesa dei più deboli. Poi si va alla scuola dell’infanzia di Testa di Lepre dove abbiamo anche esposto la mostra sui Diritti dei Bambini “Io, io… e gli altri?”.
Per Mauro Gonnelli, leader dell’opposizione, “la presenza dei bambini è uno stimolo per chi ammninistra a ricordarsi qual è lo scopo primario di un politico, ossia quello di dare risposte alle nuove generazioni. la difesa dell’infanzia – ha detto Gonenlli – va di pari passo con la difesa della famiglia e, con essa, la difesa del posto di lavoro. Troppo spesso entrambi i genitori sono costretti a stare lontano dai figli per cercare di sbarcare il lunario, e troppo spesso la difficile sistuazione economica e lavorativa generale provoca tensioni che inevitabilmente si scaricano o comunque coinvolgono i più piccoli. E’ su questo che dobbiamo lavorare prioritariamente, proprio per difendere il presente e il futuro di chi oggi è bambino”.

ULTIME NEWS