Pubblicato il

Usi civici, riflettori su Artebani

Usi civici, riflettori su Artebani

L’esperto è stato ospite d’onore all’annuale riunione scientifica presso l’Università di Trento «Con la nuova legge dovranno essere rivisti statuti e relativi regolamenti attuativi»

ALLUMIERE – Ancora una vetrina importante per l’assessore Luigi Artebani e per Allumiere. L’esperto esponente comunale e segretario comunale è stato tra gli ospiti d’onore lo scorso 16 e 17 novembre scorso presso l’Università di Trento (Dipartimento di Economia e Management) all’annuale riunione scientifica il cui tema quest’anno era: “Un altro modo di possedere: da elaborazione dottrinale a progetto culturale”.

Il convegno, organizzato mirabilmente da Pietro Nervi, (professore di Economia all’Università di Trento) ha trattato delle problematiche, proposte, suggerimenti, studio ecc. in tema di usi civici. «La riunione è giunta alla sua XXIII edizione e riguarda un momento di approfondimento e riflessione sui domini civici non solo di giuristi, accademici, dottrinari ecc. ma anche degli operatori “sul campo” che quotidianamente si trovano impegnati con questa difficile disciplina – spiega Artebani – il convegno è stato presieduto dal presidente e dal vicepresidente della Corte Costituzionale, rispettivamente Paolo Grossi e Aldo Carosi e ha affrontato in particolar modo l’intersezione tra discipline diverse in occasione della ristampa del volume di Paolo Grossi: «Un altro modo di possedere”. Io ho avuto l’onore di partecipare a questa importante riunione. Il convegno ha visto anche un approfondimento sulla nuova legge, alla firma del Presidente della Repubblica, “Norme in materia di domini collettivi”: quando la legge sarà vigente, spetterà agli Enti gestori delle proprietà collettive un compito importante e gravoso: la rivisitazione completa degli statuti e dei relativi regolamenti applicativi. Siamo in presenza di una norma, che dopo un periodo di silenzio da parte del legislatore per novanta anni, affronta nuovamente la disciplina e la gestione degli usi civici».

Rom. Mos.

ULTIME NEWS