Pubblicato il

Area metropolitana, approvato un tavolo per l'acqua pubblica

Area metropolitana, approvato un tavolo per l'acqua pubblica

Soddisfatto il consigliere pentastellato Matteo Manunta che parteciperà ai lavori: "Voto unanime di 40 primi cittadini in conferenza dei sindaci dell’Ato2". Entro sei mesi dalla prima convocazione una relazione 

CIVITAVECCHIA – “Con voto unanime di 40 primi cittadini in conferenza dei sindaci dell’Ato2 è stata deliberata l’apertura di un tavolo tecnico per la ripubblicizzazione dell’acqua”.

Lo dichiara il consigliere metropolitano pentastellato Matteo Manunta definendo questa giornata un grande risultato che permette l’inizio di un percorso che “ha un ambizioso obiettivo, così come sancito dal referendum del 2011 ed in ossequio alla sovrano volontà popolare. Come delegato all’ambiente della Città metropolitana avrò l’onore di presiedere il tavolo tecnico e posso affermare fin da subito che farò tutto quanto in mio potere per rispettare l’impegno che si è assunto questa mattina in conferenza dei sindaci. Ripubblicizzare l’acqua è possibile e ci sono già altri esempi di luoghi in cui ciò è stato fatto”.

Sulla costruzione del tavolo è intervenuto anche il sindaco Antonio Cozzolino evidenziandone l’improcrastinabilità. “Riportare le logiche pubblicistiche nella gestione dell’acqua – afferma il primo cittadino – oltre che rispettoso della volontà popolare del 2011 è anche opportuno se si pensa che Acea chiude l’attuale esercizio con svariate decine di milioni di euro di utili che nella gestione di una risorsa primaria come l’acqua non dovrebbero esserci. Questi utili ovviamente vanno ad assottigliare la disponibilità per gli interventi di manutenzione della rete e miglioramento della distribuzione dell’acqua all’utenza. Confido molto nel lavoro del consigliere Manunta, ragazzo del quale ho totale stima, che presiederà il tavolo e che saprà fare da raccordo tra tutte le componenti per produrre un risultato apprezzabile per il raggiungimento dell’obiettivo”.  

Sul documento si legge che ”l’obiettivo del tavolo tecnico sarà quello di effettuare uno studio di fattibilità per valutare costi e modalità per avviare la trasformazione del gestore del Sii dell’Ato2 in azienda speciale di diritto pubblico, nel breve, medio e lungo periodo”. Secondo il documento entro sei mesi dalla prima convocazione, il tavolo tecnico produrrà una relazione che verrà presentata e discussa all’interno della Conferenza dei sindaci dell’Ato2 per valutarne i risultati ed eventuali linee di indirizzo da seguire per proseguire il percorso. 

ULTIME NEWS