Pubblicato il

Coppia acido, ''bimbo va affidato ai nonni materni''

Coppia acido, ''bimbo va affidato ai nonni materni''

Va revocata l’adottabilità del bambino di Martina Levato, la donna condannata per le aggressioni con l’acido insieme al compagno Alexander Boettcher, anche lui in carcere per gli stessi fatti. Lo ha chiesto la Procura generale della Cassazione nel corso dell’udienza di stamani davanti ai giudici della Prima sezione civile.

“Il pm Francesca Ceriani – fanno sapere gli avvocati Maurizio e Massimiliano Gabrielli, patrocinatori in Cassazione per i genitori di Martina Levato, quindi i nonni materni – nella sua requisitoria ha sostenuto che i figli non si tolgono nemmeno ai mafiosi per un puro automatismo. La legge sull’adottabilità poi prevede che l’adozione intervenga soltanto davanti all’abbandono morale e materiale. Da qui la richiesta dell’accoglimento del nostro ricorso che lamenta una grave violazione della legge sulle adozioni da parte dei giudici milanesi”.

Attualmente, come ricordano i legali dei nonni materni, il figlio della Levato “è in affido ai servizi sociali del comune di Milano che si è opposto alle nostre richieste”. Per la decisione finale si dovrà attendere il deposito delle motivazioni della Cassazione. “Siamo fiduciosi – dicono i legali – Le richieste della Procura sono un presupposto importante. I genitori di Martina, due insegnanti, hanno sempre desiderato occuparsi del nipote”. (Adnkronos)

ULTIME NEWS