Pubblicato il

"Fortezza" conquista il teatro La Nicchia

"Fortezza" conquista il teatro La Nicchia

In scena i detenuti della Casa di Reclusione diretta dalla dottoressa Patrizia Bravetti libero adattamento dal romanzo ‘‘Il deserto dei Tartari’’, regia di Ludovica Andò. Riscrittura collettiva con gli attori della compagnia AdDentro, nata da un’idea di Emiliano Aiello

CIVITAVECCHIA – Successo di pubblico al teatro La Nicchia della Fondazione Cariciv per la compagnia AdDentro-Associazione Sangue Giusto, che mercoledì alle 18 ha portato in scena lo spettacolo ‘‘Fortezza’’ (regia di Ludovica Andò, aiuto regia Marianna Arbia, musiche originali di Andrea Pandolfo), realizzato con la partecipazione di nove detenuti della Casa di Reclusione di Civitavecchia. Presenti diverse autorità locali, oltre al direttore del carcere Patrizia Bravetti, soddisfatta dell’iniziativa.  ‘‘Fortezza’’, libero adattamento dal romanzo Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati, nasce da una riscrittura collettiva che ha visto protagonisti gli attori-detenuti della compagnia AdDentro, grazie a un’idea di Emiliano Aiello.

‘‘Mura che difendono dal nemico, mura che proteggono, che fortificano. Mura che isolano, che dividono, che separano il dentro dal fuori e scandiscono un tempo altro, apparentemente fermo, in fuga costante’’.

Istintiva, proprio come la nascita del romanzo di Buzzati, è stata – durante il lavoro di creazione teatrale – la trasposizione di questo mondo fantastico nelle dinamiche della vita carceraria. La routine, la monotonia, i regolamenti, la burocrazia, ma anche l’abitudine, la speranza, le aspettative, le relazioni di potere e le relazioni amicali in un mondo tutto al maschile, ma soprattutto il tempo, con il suo scorrere a differenti velocità, dentro e fuori le mura. ‘‘Fortezza’’ parla delle prigionie dell’anima, quelle che ci si costruisce quando si lascia che il tempo scorra con la freddezza di un metronomo.  Fortezza ragiona anche su ciò che il carcere può essere in quanto luogo e tempo non vuoto e fermo, ma attivo e utile a costruire una ‘‘fortezza’’ interiore.

ULTIME NEWS