Pubblicato il

Tolfa, via al mercato a Km 0

Tolfa, via al mercato a Km 0

Parte il progetto nato dalla volontà dell’amministrazione dei Comuni e delle Università Agrarie,  della Comon e con il supporto della condotta Slow Food Costa della maremma laziale Uno strumento per valorizzare l’economia locale e per dare una garanzia di qualità ai consumatori

TOLFA – Inizia oggi a Tolfa il ‘’Mercato a Km 0 dei Monti della Tolfa’’, il progetto nato dalla volontà dell’amministrazione dei Comuni e delle Università Agrarie di Tolfa e Allumiere, dalla Comunità Montana ‘’Monti della Tolfa’’ e col supporto della condotta Slow Food Costa della Maremma Laziale, come strumento per valorizzare l’economia locale e per dare una garanzia di qualità ai consumatori. I prodotti presentati e venduti nel mercato, infatti, dovranno tener conto della stagionalità, garantendo quindi genuinità e freschezza favorendo così all’economia locale, al mantenimento delle tradizioni e al ‘’presidio del territorio’’ tramite una politica di rapporto equo tra qualità e prezzo. «Questa iniziativa ideata dalle Istituzioni, dalla volontà dei produttori e dal supporto di associazioni di categoria – spiega il consigliere comunale di Tolfa, Antonio Stefanini – potrebbe davvero dare una svolta per quanto riguarda il mercato delle nostre aziende, sia perché è uno strumento per i produttori già operativi che spesso trovano difficoltà a trovare una location adatta alla vendita dei propri prodotti, sia perché è uno stimolo per le persone che vogliono avviare una nuova attività consapevoli del fatto che avranno un punto di riferimento, una “vetrina” per la propria azienda e per i loro prodotti». Lo svolgimento del mercato è previsto a Tolfa il primo venerdì di ogni mese in contemporanea al mercato settimanale «Per dare una maggiore opportunità al cittadino e al produttore – prosegue Stefanini, consigliere e delegato allo Sviluppo del territorio – inoltre le norme del regolamento vogliono garantire la stagionalità, la qualità ed anche la freschezza dei prodotti a garanzia del consumatore. Altro obiettivo è quello di offrire un appuntamento fisso per coloro che vogliono provare e assaporare la qualità dei prodotti dei Monti della Tolfa e del suo comprensorio; si potranno acquistare vino, verdure, pasta, miele, farine antiche, prodotti con la canapa, lumache, olio, confetture, latte di asina e molto altro, tutto rigorosamente biologico. Il mercato a km0 è un altro tassello importante frutto di un lungo lavoro tra amministrazione e produttori per lo sviluppo del nostro territorio che si aggiunge ad altre iniziative per la promozione dei nostri prodotti tipici e biologici come, ad esempio, la fornitura di carne e verdura biologica alle nostre scuole, al percorso intrapreso per la costituzione del biodistretto dei Monti della Tolfa». Favorevole e entusiasta per questa iniziativa l’assessore Cristiano Dionisi: «L’impegno che sta mettendo la nostra amministrazione per lo sviluppo del nostro territorio è notevole, tanto è stato fatto e molto altro stiamo facendo: stiamo lavorando per la realizzazione di un parco letterario, un Monumento Nazionale della Rocca dei Frangipane, l’inserimento del nostro territorio nel registro nazionale dei paesaggi rurali ed altri progetti importanti in cantiere come il marchio della catana». Sulla stessa linea il sindaco Luigi Landi: «Le attività che stiamo svolgendo sono molteplici: stiamo cercando di dare strumenti, di realizzare iniziative, di tutelare i nostri prodotti, il nostro artigianato, il nostro territorio per dare maggiori opportunità sia a chi vuole intraprendere un percorso lavorativo sfruttando le peculiarità e le caratteristiche uniche che solo il nostro territorio può offrire, sia per aumentare e migliorare il settore turistico. Voglio ringraziare tutti gli amministratori, i collaboratori, i produttori e le associazioni per l’impegno e la forza che mettono nel realizzare questi progetti». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS