Pubblicato il

Zito: ''Aderiremo alla convenzione Consip per la videosorveglianza''

Zito: ''Aderiremo alla convenzione Consip per la videosorveglianza''

Il vicesindaco interviene sull’emergenza sicurezza

CERVETERI – Non c’è giorno, ormai, che la cronaca non registri sul territorio, opere di malandrini che tentano furti nelle case, approfittando del fatto che quello di Cerveteri è un territorio vasto, con abitazioni distribuite in luoghi di pregio ma in campagna, con seconde case al mare non sempre custodite perché saltuariamente abitate. Ciò ripropone ogni volta che si registrano segnali di incremento di questo tipo di criminalità il problema di sicurezza, ma parlando di questo c’è da dire anche che in un territorio così vasto, le forze dell’ordine presenti e i mezzi a loro disposizione, sono sicuramente insufficienti. Il vicesindaco Zito, sull’argomento dice: «Ancora una volta ci siamo fatti, come amministrazione, carico della richiesta di un commissariato della Polizia di Stato a Cerveteri o a Ladispoli ma l’orientamento è stato subito negativo perché anche loro impossibilitati a gestire poi economicamente, gli uomini e i mezzi necessari. Abbiamo ripiegato allora  sull’attrezzare un servizio di videosorveglianza, che di certo non risolve interamente il problema in quanto ha un valore di deterrenza e di eventuale aiuto alle indagini per la possibilità di poter identificare gli autori di misfatti.  Era già programmato un piano per dotare il territorio di videosorveglianza, ma vista l’urgenza si è deciso di aderire alla convenzione Consip». La Consip  è una società per azioni il cui unico socio è il ministero dell’economia, ed ha stipulato delle convenzioni con aziende, per quanto riguarda il Lazio con la Tim, per cui aderendovi si può comprare il materiale necessario saltando i tempi di gara. Conclude Zito: «In termini di tempo, risparmieremo intorno ai quattro mesi e doteremo il territorio di telecamere di sicurezza e videosorveglianza tecnologicamente tra le più avanzate». 

To. Mo.

ULTIME NEWS