Pubblicato il

La Asl Roma 4 tende la mano agli utenti più deboli

La Asl Roma 4 tende la mano  agli utenti più deboli

In partenza una serie di iniziative rivolte ai minori ed alle loro famiglie  

CIVITAVECCHIA – L’Asl Roma 4 avvia nuovi progetti rivolti ai più deboli. A partire dal mese di ottobre è stato avviato il lavoro propedeutico alla realizzazione delle iniziative, con gli utenti minori e con le loro famiglie. Il primo a partire sarà “Con il vento in poppa”.

Si tratta di un percorso sportivo – educativo – riabilitativo rivolto a bambini e adolescenti con sindrome da deficit di attenzione e iperattività. Il quattro dicembre, invece, è partito “Nuoto anch’io”, un intervento socio-educativo in acqua per soggetti affetti da ritardo cognitivo e svantaggio sociale. Mercoledì prossimo sarà “Adhd: questo sconosciuto” a partire. Un corso teorico – pratico per insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado e per i genitori, relativo alla gestione di soggetti portatori di sindrome Adhd.

“Divertirsi con l’asino“ partirà lunedì. Sarà un’esperienza di onoterapia rivolta a bambini affetti da sindrome dello spettro autistico. Un’esperienza assistita con l’asino, per facilitare l’approccio medico e terapeutico nei vari trattamenti riabilitativi. 

“Il cane… che simpatia”, che sarà avviato il 14, è un intervento  di Pet – therapy per la disabilità comportamentale rivolto a minori con disturbo dello spettro dell’autismo. Consiste in una esperienza assistita con animali domestici. “Palleggiamo? Pallavolo contro il disagio giovanile” è partito il 4. “Tutti in scena!” è partito il primo dicembre ed è rivolto a bambini Asperger. “Muoversi…… in autonomia” sarà avviato martedì. 

ULTIME NEWS