Pubblicato il

IIS Cardarelli, torna l’appuntamento con l’Agenzia delle Entrate

IIS Cardarelli, torna l’appuntamento con l’Agenzia delle Entrate

Intervento dell’Ordine dei dottori commercialisti di Civitavecchia

TARQUINIA – Anche quest’anno torna l’importante appuntamento per gli studenti del Corso AFM dell’Istituto Cardarelli di Tarquinia con l’Agenzia delle Entrate.

Anche nel corso del 2017 un importante incontro degli studenti del corso di amministrazione finanza e marketing sezione programmatori con organismi dell’apparato Statale. Si è svolto anche quest’anno l’importante progetto, grazie anche all’intervento dell’Ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Civitavecchia per mezzo del Dr. Alberto Bagarani. “Gli alunni delle classi IV e V del corso AFM sez. programmatori e delle classi quinte del corso Turistico hanno incontrato alcuni funzionari dell’Agenzia delle Entrate. – spiega il Prof. Capoccia referente dell’attività – l’incontro con l’Agenzia delle Entrate oltre ad essere un importante strumento per l’educazione alla legalità economica è un valido momento per avvicinare i cittadini alle Istituzioni pubbliche. I funzionari dell’ A. delle E . nelle classi V del corso turistico, con parole ed esempi semplici, ma efficaci, hanno illustrato ai ragazzi la funzione dell’Agenzia delle Entrate e quella di Agenzia delle entrate per la riscossione (ex Equitalia) e dell’importanza del gettito fiscale per la copertura dei servizi pubblici generali, mentre per gli alunni delle classi IV e V di amministrazione finanza e marketing (ex ragioneria) avendo essi più competenze specifiche, essendo la materia fiscale parte integrante della loro programmazione curriculare, la lezione è stata più approfondita e si è parlato di catasto e rendite catastali, di accertamenti delle imposte dirette con qualche accenno al contenzioso tributario”. La dirigente Laura Piroli ringrazia sia l’Ordine dei commercialisti di Civitavecchia per la mediazione fatta sia Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate sia le Dott.sse Guancini e Galli intervenute in aula, «per questa importante iniziativa che pone la scuola come strumento basilare per la crescita dell’educazione alla legalità economica».

ULTIME NEWS