Pubblicato il

Agraria Tarquinia, il presidente Borzacchi: "Faremo una vasca per la raccolta delle acque"

Agraria Tarquinia, il presidente Borzacchi: "Faremo una vasca per la raccolta delle acque"

Il presidente Sergio Borzacchi pronto a lavorare subito per un progetto a favore dell’ortofrutta Sui conti: «Studieremo bene la relazione del commissario e poi valuteremo cosa fare» VIDEO

TARQUINIA – Il presidente dell’Università Agraria di Tarquinia pronto a lavorare per risollevare le sorti dell’ente di via Garibaldi e quelle dell’economia locale. 

«Entrerò all’interno dell’amministrazione e valuterò il resoconto lasciato dal commissario e poi insieme alla giunta e a tutti i consiglieri valuteremo quello che possiamo fare», dice Sergio Borzacchi nel giorno dell’insediamento ufficiale del consiglio di amministrazione, composto, come più volte detto, da sedici consiglieri di sola maggioranza, per via dell’assenza di competitor. Sui conti Borzacchi non si sbilancia: «Vedremo bene la relazione lasciata dal commissario poi valuteremo cosa fare». Un compito molto difficile, quello di risistemare le casse ‘’in rosso’’ dell’ente, che verrà molto probabilmente affidato a Gianfranco Bastari, neo eletto consigliere nella lista del presidente, al qual verrà affidata proprio la delega al Bilancio.

L’amministrazione dell’Agraria, assicura Borzacchi, si muoverà a braccetto con l’amministrazione comunale. Nel corso della piccola assise, il presidente ha annunciato di aver già avviato un tavolo per la realizzazione di un bacino idrico all’Ancarano. «Ho già avuto un incontro con gli assessori comunali Alfonso Micozzi e Laura Sposetti – ha detto Borzacchi – e con l’ingegnere del Consorzio di Bonifica Sergio Pisarri, nell’ambito del quale ho sollecitato lo sviluppo di un progetto che avevo già discusso con il sindaco Pietro Mencarini. Si tratta di un progetto, peraltro, già programmato dai commissari dell’Agraria e del Consorzio di bonifica, i quali hanno stilato un documento relativo alla realizzazione di una vasca per la raccolta delle acque da riutilizzare in ogni caso di aumentato fabbisogno». «A Tarquinia – spiega il presidente Borzacchi – l’ortofrutta è infatti un importante e prevalente settore, si parla di un comparto che muove qualche decina di milioni di euro, con i vari indotti; ritengo pertanto sia opportuno iniziare a lavorare subito per portare a termine questo progetto che offrirebbe tranquillità al comparto in tutti quei casi, come la perdurante siccità, che mettono in difficoltà il settore. Mi auguro che in questo senso ci diano una mano sia l’amministrazione comunale sia l’amministrazione regionale oltre che il Ministero. L’economia di Tarquinia deve ripartire in modo forte e tra le priorità c’è la realizzazione di questo bacino».

Dal presidente Borzacchi anche due parole sulla giunta che si appresta ad ufficializzare nei prossimi giorni: Alberto Tosoni per Rinnova, Marco Guarisco e Stefania Ceccarini per Idea Sviluppo: «Si tratta di persone professionalmente preparate; sono contento che stiano all’interno della giunta. Si tratta di giovani che hanno voglia di lavorare, sono loro, del resto, che devono assicurare l’attività del consiglio di amministrazione dell’Università Agraria, e dare idee nuove proprio per far sì che parta questo progetto, come tanti altri, legati all’economia di Tarquinia».

VIDEO

ULTIME NEWS