Pubblicato il

Nomura, Angeloni (Pd): "Cozzolino spieghi come ha chiuso gli swap"

Il presidente del Forum economia dem provincia di Roma, commenta la notizia data nei giorni scorsi dal Sindaco

Il presidente del Forum economia dem provincia di Roma, commenta la notizia data nei giorni scorsi dal Sindaco

CIVITAVECCHIA – «Dunque il Comune ha chiuso i suoi Derivati, ma non si può sapere come. Questo almeno stando alle parole di Cozzolino, unico sindaco che accetta che un ente pubblico si faccia imporre il silenzio da una banca privata straniera».

Lo dichiara Fabio Angeloni, presidente del Forum economia del Pd provincia di Roma, commentando la notizia data nei giorni scorsi dal sindaco Antonio Cozzolino, riguardo la chiusura del contenzioso con Nomura.

«Ma Cozzolino – incalza il dem – deve affrettarsi a chiarire subito almeno tre cose: come verranno pagati i mutui che costituivano il debito sottostante, all’epoca rimodulato, quali saranno gli impatti sul bilancio in corso e su quelli futuri e quanto è costata la consulenza sull’operazione e se la parcella è stata calcolata a percentuale. Tra l’altro – prosegue Angeloni – sarebbe bene che in queste cose si facesse ‘‘reggere la mano’’ visto che l’ultima volta che si parlava di soldi, all’Enel, ha indebitato il Comune per 10,5 milioni a partire dal 2023 dopo averne intascati 7,5 per salvare la poltrona dal default, firmando da solo una lettera di impegni». Il dem conclude duro: «Personalmente non credo ai regali di Natale da parte di una banca straniera e trovo inusuale che una operazione pluriennale passata in consiglio nel 2003 e poi nel 2005 venga smontata dal Sindaco».

ULTIME NEWS