Pubblicato il

Ladispoli, nessun nuovo comandante per la polizia locale

Confermato il bando a vuoto per sostituire Sergio Blasi

Confermato il bando a vuoto per sostituire Sergio Blasi

LADISPOLI – Ora è ufficiale. Il tanto discusso bando per l’individuazione del nuovo comandante della Polizia Locale a Ladispoli è andato “a vuoto”.

Il sindaco infatti non avrebbe individuato tra i 13 candidati che si sono presentati nessuna “Professionalità idonea”. Questa la formula utilizzata: “a seguito dell’esame approfondito dei curricula pervenuti, non si è ritenuto di conferire l’incarico di Comandante del Corpo della Polizia Locale di cui all’Avviso pubblico non essendo stata individuata tra i partecipanti la professionalità idonea a ricoprire l’incarico medesimo”

Ma la vicenda rischia di nascondere retroscena che vanno oltre l’ufficialità. E’ infatti singolare che di 13 candidati nessun curriculum possa aver avuto un profilo brillante. Un episodio simile, di selezione con art. 110 era avvenuto per il responsabile Manutenzione al comune di Anguillara Sabazia. In quel caso la sindaca Anselmo non selezionò alcun partecipando indicendo di li a poco analoga selezione con questa volta nominata una commissione di valutazione. A vincere la selezione fu uno dei candidati che erano stati ritenuti non idonei alla precedente selezione.

Non è chiaro però a questo punto cosa si andrà a fare per la gestione della Polizia Locale. La battaglia a scacchi tra il sindaco ed il comandate, attuale facente funzione, Maggiore Blasi potrebbe aver messo in dubbio il rapporto fiduciario. Il primo di fatto ad oggi sarebbe stato già sostituito dal suo successore qualora la procedura avesse dato esito diverso.

ULTIME NEWS