Pubblicato il

''La maggioranza non ha saputo dare le risposte al paese''

Il consigliere Mauro fa il punto all’inizio del 2018

Il consigliere Mauro fa il punto all’inizio del 2018

BRACCIANO – Il consigliere di minoranza Donato Mauro, con un messaggio allo scoccare della mezzanotte del 31, è intervenuto tra speranze e visioni per il 2018.

«L’attuale maggioranza in Consiglio era partita con i migliori propositi, sulla base degli impegni e progetti contenuti nel programma elettorale – ha scritto Mauro – Sono partito proprio dai contenuti del programma elettorale per verificare che purtroppo nessuno dei buoni propositi ha visto la luce». (agg. 04/01 ore 8.55) segue

LA CRITICA. «Si è assistito a una serie di decisioni , di deliberazioni e di determine, a mio parere, incomprensibili e ingiustificabili che non hanno in nessun caso risposto alle esigenze della cittadinanza – ha continuato il consigliere – ho già stigmatizzato altre volte su questo giornale lo spreco di denaro pubblico che riguarda a mio avviso le spese legali e quelle per consulenze la cui ratio onestamente mi sfugge e,gli oneri aggiuntivi per assumere personale non necessario vista la pianta organica di cui dispone il Comune».

«A fronte di tali spese secondo me inutili e dannose – ha continuato il consigliere – non posso poi sottacere la mancata messa a norma ,preso atto della documentazione presente in archivio, degli impianti sportivi, la chiusura del museo , del centro civico di altri spazi di interesse sociale.

«A tutte le giuste istanze dei cittadini riguardanti la vita sociale- ha scritto ancora Mauro – il decoro urbano,un minimo di iniziative nel settore turistico culturale la risposta è stata sempre al stessa: non ci sono soldiripetendo ad ogni piè sospinto è colpa della situazione pregressa. (agg. 04/01 ore 9.30)

«L’AMMINISTRAZIONE NON HA SAPUTO DARE RISPOSTE ALLA GENTE». Ora la realtà è sotto gli occhi di tutti,l’attuale amministrazione,composta da persone per bene, eletta democraticamente da una minoranza di cittadini non ha saputo dare le risposte ai problemi del paese e ,nonostante i buoni propositi. la scarsità dei risultati conseguiti ha fatto venir meno il consenso dei propri sostenitori senza riuscire a coinvolgere il resto della cittadinanza. Una Giunta che perde Assessori e Segretari Generali senza un chiarimento in Consiglio come richiederebbe la trasparenza tanto sbandierata. Nel 2018 chiederò il sostegno di tutti i consiglieri di minoranza e di maggioranza per stilare un programma delle cose indispensabili da fare, a partire dalla scuola materna, per giungere ad una conclusione ordinata della” consigliatura” e progettare in fretta il futuro di Bracciano coinvolgendo tutto il popolo e non solo quello di una sola espressione politica». (agg. 04/01 ore 10)

ULTIME NEWS