Pubblicato il

Idrico ad Acea, maxi bollette all’orizzonte

Idrico ad Acea, maxi bollette all’orizzonte

CIVITAVECCHIA – Si lavora febbrilmente al passaggio del servizio idrico ad Acea. Al Comune si lavora senza sosta per quella che negli ultimi venti anni appariva una ipotesi estremamente remota e che invece con il Sindaco a 5 stelle è divenuta realtà. Il passaggio effettivo ci sarà tra una ventina di giorni (il 1 febbraio prossimo), ma già gli addetti di Acea stanno prendendo in carico il servizio.  Si partirà paradossalmente dalla parte più «ricca» (la fatturazione e gli incassi) che il Comune ha ceduto subito, tenendosi però in carico gli impianti, i filtri ed il depuratore su cui è necessario fare investimenti milionari. Il passaggio di questi ultimi impianti avverrà, ad investimenti realizzati, l’anno prossimo (nel giugno 2019), pochi giorni dopo la conclusione della attuale amministrazione. Insomma quello che sembrava incredibile, è praticamente realtà. La guerra ad Acea del M5S è durata anni ed ha rappresentato uno dei principali cavalli di battaglia di Cozzolino e co.

Ma paradossalmente la beffa per gli elettori a 5 stelle (che già hanno dovuto mandare giù l’accordo con Enel e probabilmente uno Swap con Nomura), rischia di essere il minore dei mali. In primavera, infatti, Acea invierà le sue prime «bollette» ai civitavecchiesi, complete di conguaglio degli anni precedenti . Come a dire: si salvi chi può. Il Comune, infatti, perennemente in ritardo, gestiva la fatturazione anche secondo criteri del «buon padre di famiglia», ma ora che Cozzolino ed i suoi hanno chiamato in campo una società privata, non è facile prevedere che questa si disinteressi dei bisogni sociali e cerchi di incassare – come legittimo – il più possibile. Il Sindaco ha timidamente invitato a fare «le autoletture» per evitare il salasso … Insomma le misure che ci aspetterebbe da un Sindaco, «nemico di Enel ed Acea», sarebbero state altre ma su questo decideranno gli elettori.  

Insomma i civitavecchiesi che  a breve  dovranno iniziare a rimborsare l’Enel si troveranno ad affrontare un altro «mostro», fortemente voluto dai 5 stelle: Acea.

ULTIME NEWS