Pubblicato il

Occhio all’influenza: i consigli dell’esperto

Occhio all’influenza: i consigli dell’esperto

Si avvia a conclusione la campagna vaccinale della Asl Roma 4 e il responsabile del servizio invita a fare attenzione a non diffondere il contagio. Sgricia: "Stiamo ancora raggiungendo il picco, possibile che ancora molti si ammalino"

CIVITAVECCHIA – Occhio all’influenza. Si avvia a conclusione la campagna vaccinale antinfluenzale della Asl Roma 4 ma il responsabile del servizio, dottor Stefano Sgricia, fa sapere che c’è ancora tempo per vaccinarsi.

“L’influenza quest’anno – ha detto – ha avuto una diffusione significativamente superiore rispetto all’anno scorso come numero di casi, stando ai dati nazionali.  Stiamo ancora raggiungendo il picco ed è possibile che ancora molti si ammaleranno”.

Come si combatte l’influenza? “Con la vaccinazione, ma non solo. È importante mantenere pratiche igieniche accurate, che si eviti, nei limiti del possibile – ha continuato Sgricia – luoghi troppo affollati e chiusi e lavarsi sempre accuratamente le mani”. Il responsabile del centro vaccinale ha sottolineato anche l’importanza di proteggere le vie aeree in caso di tosse o starnuti, magari coprendole con il braccio invece che con le mani.

“Bisogna anche mantenere – ha continuato – un’alimentazione sana, mangiando molta frutta e verdura. Quando ci si ammala, inoltre, ci si deve riguardare per non diffondere il contagio”. Si spera in un aumento della copertura. “Ho dovuto ordinare – ha concluso Sgricia – il 5 – 6% di dosi di vaccini in più e mi aspetto che si torni ai valori sensati di 7 – 8 anni fa”.

È importante curare l’influenza per tutelare i soggetti più deboli, più persone si ammalano e maggiori saranno le probabilità di casi più gravi.

ULTIME NEWS