Pubblicato il

''Risolveremo tutte le vecchie questioni''

''Risolveremo tutte le vecchie questioni''

Il vicesindaco di Allumiere Manrico Brogi illustra gli obiettivi per il 2018

ALLUMIERE – Il nuovo anno è iniziato e per il vicesindaco di Allumiere, Manrico Brogi, è tempo di bilanci e di fare progetti per il 2018. «Diciamo che non è stato semplice entrare in giugno con il cartellone estivo alle porte e, di conseguenza, affrontare subito il Palio e – spiega il vicesindaco Brogi – diciamo anche che non è stato facilissimo confrontarci con tutta una serie di problematiche, in parte irrisolte o mal gestite. A partire dalla mancata notifica delle sentenze del Palio 2016, passando per i problemi relativi alla zona artigianale e i mancati trasferimenti dalla Comunità Montana. Una situazione idrica forse sottovalutata, soprattutto dal punto di vista progettuale, se consideriamo che in passato si è avuta la possibilità di gestire i famosi 6milioni di euro dell’Enel. Ora tutti i nodi stanno venendo al pettine e, a quanto pare, sarà questa amministrazione a tentare di porvi rimedio. Non ci sottraiamo alle responsabilità, ma è doveroso che i cittadini siano informati». Brogi poi prosegue spiegando: «In questi mesi abbiamo dovuto rescindere il contratto con la ditta per i lavori della scuola elementare di via Alighieri: un cantiere bloccato già da qualche anno. Adesso procederemo con una nuova gara con l’intenzione di riaprire a settembre». (agg. 09/01 ore 11.57) segue

IL CONTENZIOSO. Per quanto riguarda l’Ater Brogi sottolinea: «Stiamo cercando di risolvere il contenzioso con ATER di 150mila euro risalente alla realizzazione del parcheggio multipiano di via Monte Roncone. In concomitanza, sempre con ATER abbiamo stipulato una convenzione per andare a realizzare case in edilizia agevolata e convenzionata in località Sant’Antonio, laddove un altro cantiere bloccato rischiava di diventare un ulteriore scempio di cemento. Nello stesso accordo ci potrebbe rientrare anche il rifacimento della scuola materna, anch’essa chiusa ormai da tempo immemore». Altro capitolo che, come dice Brogi, ha tolto qualche ora di sonno all’amministrazione comunale «è quello relativo agli appalti per l’affidamento dei servizi comunali, soprattutto verde pubblico, spazzamento e isola ecologica: una nebulosa intricata, la quale è risultata essere un eccessivo dispendio di denaro pubblico che si va poi a riflettere nella TARI. Ma come ha anticipato il consigliere Cammilletti qualche giorno fa, vogliamo e dobbiamo risolvere questo problema, affidando ad un unico soggetto capace di chiudere tutto il ciclo dei rifiuti, dalla raccolta fino al trasporto all’isola ecologica». (Agg. 09/01 ore 12.30)

L’ANNUNCIO. Brogi, poi, annuncia: «Stiamo riorganizzando anche gli uffici per una migliore risposta sia alle esigenze del cittadino, sia per un rapporto più proficuo e stretto con l’amministrazione. Consapevoli dei sempre più esigui trasferimenti da parte degli organi superiori, stiamo partecipando a tutti i bandi. Questo vi assicuro che è comunque uno sforzo enorme e infatti colgo l’occasione per ringraziare gli uffici per la disponibilità e l’abnegazione dimostrata in questi mesi. Alcuni di questi “semini” hanno iniziato a dare i primi frutti: ci siamo aggiudicati il bando per la video-sorveglianza, che permetterà di avere un territorio più sicuro e controllato, soprattutto dal punto di vista ambientale; siamo assegnatari anche di un contributo per la sistemazione ordinaria della palestra della scuola media. E, come ciliegina sulla torta, si è concluso positivamente in questi giorni l’iter che ha portato il Faggeto ad essere riconosciuto come Monumento Naturale: percorso che ha visto coinvolta anche la passata amministrazione, l’Università Agraria e l’impegno in prima persona del consigliere regionale Gino De Paolis. Abbiamo anche iniziato una collaborazione stretta con Tolfa che coinvolgerà, in prima istanza, le due polizie locali per poter essere più presenti». (agg. 09/01 ore 13)

ULTIME NEWS