Pubblicato il

Parco Leonardo chiede sicurezza

Parco Leonardo chiede sicurezza

Fiumicino. Dopo l’ultimo incidente, esplode la protesta per la viabilità approsimativa. Lettera del Comitato di quartiere al Comune

PARCO LEONARDO – L’ultimo incidente su via del Caravaggio, ha avuto un forte impatto sulla comunità locale, non solo per la sorte del malcapitato ma anche per l’ormai atavico discorso sulla sicurezza legata alla viabilità. In questo contesto uno dei rappresentanti del Comitato di Quartiere Parco leonardo, Mario Valvo, ha inviato a nome del Comitato stesso una lettera all’assessore competente.(agg. 11/01 ore 9.29) segue

LE CONSIDERAZIONI. “Da quando ci siamo conosciuti, più di un anno fa – è scritto nella nota – abbiamo, più volte, discusso sulla necessità d’installare dei dossi dissuasori sulle rotonde in via del Caravaggio. Le avevamo fatto presente la pericolosità di quei punti dove avviene l’attraversamento pedonale, lasciandole anche una richiesta scritta contenente l’evidenza di questo e di altri problemi. Le avevamo chiesto anche l’installazione di un semaforo con attivazione a richiesta dei pedoni. Lei e i suoi tecnici ci avete risposto che avreste provveduto realizzando dei dossi dissuasori di velocità e che il semaforo non sarebbe stato parimenti efficace. Con Lei abbiamo anche concordato sull’urgenza di effettuare tale intervento. Proprio due giorni fa si è verificato, come Lei già saprà, un incidente molto grave”.
La lettera, che esprime amarezza, prosegue… “Francamente, non riusciamo a comprendere come mai, pur essendo tutti d’accordo e in piena armonia, non si sia provveduto a realizzare tali piccole opere che avrebbero evitato il verificarsi di un così grave incidente. Non comprendiamo perché alle promesse non seguano quasi mai regolarmente i fatti. Questo è un costume che, come Comitato Quartiere Parco Leonardo, è molto lontano dal nostro modo di pensare e di fare e che siamo poco inclini a tollerare. Ora, dovremmo scusarci tutti con quella famiglia e giustificarci per ciò che avrebbe potuto essere fatto e non è stato ancora realizzato”.(agg. 11/01 ore 10)

LA RICHIESTA. Dopo le considerazioni, la richiesta: “Sollecitiamo a intervenire con estrema urgenza per risolvere tale problema. Ci auguriamo che Ella provveda immediatamente evitando che, malauguratamente la prossima volta, ci scappi anche il morto. Le ricordiamo, come già fatto in innumerevoli altre occasioni, che la Portuense lato Tevere fronte Quartiere è in uno stato pietoso e se non è successo nulla è solo perché non esiste alcuna possibilità per far raggiungere a piedi o in bicicletta quel lato della strada. 
Noi non dimentichiamo che ci è stata promessa, sulla via Portuense lato Tevere fronte Quartiere (Athena, Polis, Le Pleiadi), all’altezza di via del Perugino e di via Stoccolma, la realizzazione di due nuove rotonde dotate di dossi dissuasori di velocità e di una pista pedo-ciclabile. Tale opera riqualificherebbe il Quartiere e soprattutto metterebbe in sicurezza quella strada”.(agg. 11/01 ore 10.30)

ULTIME NEWS