Pubblicato il

Il Pd in confusione persino sui comitati elettorali

Il Pd in confusione persino sui comitati elettorali

Atteso per fine mese il pronunciamento del tribunale sul ricorso di Falconi   

di TONI MORETTI

CERVETERI – Il Partito Democratico a Cerveteri, c’è da dire che parte proprio bene. E’ chiaro, ma in fondo l’avevamo previsto, che nessuno dei dirigenti sovracomunali hanno mai dimostrato la volontà di dipanare la matassa della lunga querelle avviatasi nel partito dall’ultimo congresso cittadino svolto contrariamente alle disposizioni dei dirigenti provinciali e regionali che ha visto, con un’adesione molto bassa incoronato alla carica di segretario Maurizio Falconi. Il fatto che il partito fosse stato commissariato il giorno prima dello svolgimento di quello che si potrebbe definire “autocongresso”, ha scatenato la reazione di Falconi e dei resistenti al commissariamento tanto da, dopo  aver prodotto una serie di ricorsi si è rivolto alla magistratura ordinaria chiedendo in effettui una delegittimazione degli atti fatti dal partito sovracomunale, dal commissariamento ai seguenti. 
Un primo pronunciamento del Tribunale civile di Civitavecchia è atteso per la fine del mese, e intanto, riscaldando i motori per le elezioni, nessuno fa niente per evitare figure barbine.  
Il movimento politico Futuro Democratico, quella costola del PD che ha preso le distanze dai metodi di conduzione e dalla linea politica contestando i metodi e i modi della gestione Falconi, annuncia l’apertura di un comitato elettorale per Zingaretti presidente. 
Basta un giorno perché Falconi  annuncia l’apertura del suo comitato a sostegno per Zingaretti presidente, rimarcando che il suo è l’originale, l’unico accreditato e riconosciuto con un messaggio anche ser non esplicito sembra inviti a diffidare delle imitazioni. Povero PD che dà l’impressione che il suo “Brand” di punta sia stato “taroccato” e finito in mano ai “vò cumprà?”. Come partenza non c’è che dire e da fonti bene informate, sembra si ricorrerà ai ripari soltanto dopo il pronunciamento del tribunale a fine mese.  Ci si chiede se queste condotte da parte di chi pretende di essere il segretario cittadino serviranno al partito e al candidato presidente Zingaretti.
 

ULTIME NEWS