Pubblicato il

Mondo di Linus – Futuro donna coop: la Corte dei conti chiede 731mila euro

Mondo di Linus – Futuro donna coop: la Corte dei conti chiede 731mila euro

Fissata l’udienza per il caso di distrazione di finanziamenti pubblici. Il Comune si costituisce parte civile nel procedimento avviato VIDEO

CIVITAVECCHIA – Un vero e proprio atto di accusa, è quello con il quale la procura regionale della Corte dei Conti presso la sezione giurisdizionale per il Lazio ha citato Il Mondo di Linus, Futura Donna Coop e i rappresentanti delle società Nicoletta Iacomelli, Celeste Villotti e Tiziano Cerasa dinanzi alla sezione della Corte dei Conti.(agg. 11/01 ore 12.58) segue

I FATTI. I fatti sono noti e sono inseriti nel processo penale che vede proprio Cerasa al centro di un castello accusatorio che ha la distrazione di fondi pubblici come reato principale.

Nel processo penale in cui è indagato proprio Cerasa si faceva riferimento alla distrazione di finanziamenti pubblici destinati agli asili nido. Infatti, i militari della Compagnia di Civitavecchia, attraverso l’analisi di numerose operazioni bancarie ritenute sospette, sono riusciti a individuare il meccanismo fraudolento per il quale, secondo l’accusa venivano simulati  pagamenti di operazioni commerciali, in realtà mai avvenute, e parte delle disponibilità finanziarie erano dirottate su carte prepagate.

Dopo la magistratura ordinaria adesso invece è la Corte dei Conti a citare i responsabili degli asili per la somma di circa 731 mila euro per danno erariale.(agg. 11/01 ore 13.30)

LE PARTI LESE. Le parti lese secondo l’accusa sarebbero il Comune di Civitavecchia, la Regione Lazio ed il Ministero dell’Istruzione.

Una cifra monster all’interno di un procedimento giudiziario in cui il Comune ha già annunciato di volersi costituire parte civile. Probabile che Regione Lazio e Ministero facciano lo stesso.

La data fissata per l’udienza è quella del 26 giugno 2018. (agg. 11/01 ore 14)

VIDEO

ULTIME NEWS