Pubblicato il

Atti vandalici al presepe, due ragazzi denunciati

Rovinata la natività e gettate statuine nel lago

Rovinata la natività e gettate statuine nel lago

ANGUILLARA SABAZIA – Durante la notte del 6 gennaio, ignoti avevano vandalizzato il presepe del Pontile di Anguillara, gettando alcune statuine nel lago e spaccando per terra l’icona del bambin Gesù.

Per questo motivo, due ragazzi romani sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Anguillara, poiché responsabili di “danneggiamento” e “offese a confessione religiosa mediante il danneggiamento”.

Le ricerche dei rei sono scattate subito dopo l’evento e l’attività investigativa ha consentito di identificare rapidamente i due giovani, grazie anche al monitoraggio dei più comuni social networks.

In particolare, i sospetti su di loro sono divenuti conferme nel momento in cui i militari sono riusciti a reperire in “rete” un filmato amatoriale che li ritraeva, proprio nel momento in cui stavano rompendo la statuina del bambin Gesù.

«Un atto ignobile – aveva commentato il gesto Fratelli d’Italia poche ore dopo il fatto –  Il gesto vandalico contro il Presepio del pontile sul Lago rappresenta plasticamente lo stato di degrado sociale, incuria e insicurezza in cui Anguillara sembra essersi abbandonata: il Bambinello è stato oltraggiato, decapitandolo.

Esprimiamo profondo sdegno per il vile atto da parte di chi, magari nell’intento di fare una “bravata”, non ha solamente macchiato l’impegno volontario degli allestitori, ma offeso il sentimento e la sensibilità di centinaia di fedeli cristiani e comuni Cittadini.  Tollerando il degrado, l’incuria, il vandalismo altro non si fa che accettare l’abbrutimento della società, l’impossibilità di dare il buon esempio, la resa alla mala educazione che Anguillara certamente, non merita».

ULTIME NEWS