Pubblicato il

Fine vita, interviene Barbazza

SANTA MARINELLA – Il dottor Renzo Barbazza, dirigente del reparto di Neurologia dell’ospedale di Civitavecchia e ex consigliere comunale di Santa Marinella, interviene sulla legge che decide sul come e sul quando del fine vita. (agg. 16/01 ore 8.43) segue

LA LEGGE SUL BIOTESTAMENTO. “Sul domani di chi si trova ad un tratto prigioniero della malattia – dice Barbazza – della disabilità,del dolore, del non essere più padrone delle sue funzioni più semplici e dunque senza voce, condotto legato ad una macchina, ad un respiratore, a un sondino in un letto. La legge sul biotestamento racconta tutto questo, sul diritto a vivere o a morire di persone incatenate ad una condizione senza speranza e prive, fino ad oggi, di poter decidere in piena libertà se interrompere uno stato di sofferenza”. (agg. 16/01 ore 9.15)

20 ANNI DI DIBATTITI. “E ci soni voluti venti anni di dibattiti per arrivare, finalmente, a non vedere più calpestati i diritti individuali tutelati dalla Costituzione, quale quello fondamentale di decidere come vivere e come non vivere. Pur nella consapevolezza che il dibattito sulla vita passi attraverso dilemmi etici, filosofici e medico-scientifici, che la politica spesso non è in grado di superare”. (agg. 16/01 ore 9.45)

Gi.Ba.

ULTIME NEWS