Pubblicato il

La Csl dimostra il suo affetto a Federico Ravaioli

GIOVANISSIMI

GIOVANISSIMI

di MATTEO CECCACCI

Momenti emozionanti e toccanti quelli che si sono verificati domenica al campo Di Ianne nel pre derby Leocon-Csl Soccer, match valevole per l’11esima giornata d’andata del campionato Giovanissimi provinciali. Un episodio che non verrà dimenticato facilmente, perché la storia di una squadra che mette così tanto amore per un proprio compagno in un momento di difficoltà va oltre il calcio, scrivendo un’importante e significativa pagina per lo sport locale giovanile. L’ingresso in campo con quelle maglie bianche con il numero 5 contornate dalla scritta di colore rosso ‘‘Forza Federico’’ stavano a significare il sostegno e il supporto da parte di compagni e dirigenti nei confronti del piccolo Federico Ravaioli. Il velocissimo difensore centrale classe 2003 dotato di un’ottima visione di gioco e di una buona tecnica è stato capitano nella scorsa stagione sportiva e quest’anno, come al solito, si era fatto valere alla grande comandando nel migliore dei modi la retroguardia. Federico, venerdì scorso presso l’ospedale Bambino Gesù di Palidoro, ha subìto l’operazione al perone (frattura scomposta) a causa dell’infortunio subìto nell’amichevole giocata mercoledì 10 gennaio al Tamagnini contro il Civitavecchia Calcio. Condannato ad un lungo stop stagionale, Federico continuerà senza dubbio a seguire la sua squadra perché l’attaccamento alla maglia rossoblu sia per lui che per papà Massimo è inspiegabile e questo gesto non può che ripagare al meglio tutto l’affetto dimostrato in questi anni. 
«Fede è un ragazzo d’oro – spiegano dalla società – oltre ad essere un bravo ragazzo è un ottimo calciatore che ha ancora molta voglia di fare e in questi anni alla Csl l’ha dimostrato. L’infortunio non ci voleva ma questo fa parte del gioco del calcio ma – conclude il club – siamo sicuri che Federico con la sua immensa forza ritornerà in campo più forte di prima per comandare al meglio la sua difesa».

ULTIME NEWS