Pubblicato il

Punti di ristoro, parte l’esposto

Punti di ristoro, parte l’esposto

Fiumicino. Il Movimento 5 Stelle chiama l’Ispettorato del lavoro e l’Anac: nel mirino le sub-concessioni negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino

FIUMICINO – “Nel corso degli “Stati Generali del trasporto aereo” organizzati dal MoVimento5Stelle presso il Consiglio regionale del Lazio sono emerse numerose criticità che affliggono il settore, soprattutto il gestore degli aeroporti di Roma” – lo afferma in una nota Fabiola Velli del M5S.(agg. 17/01 ore 8.54) segue

L’ESPOSTO. “A questo proposito, i consiglieri regionalidel M5Stelle hanno inoltrato all’Anac e agli uffici dell’Ispettorato del Lavoro un esposto in merito ai punti di ristoro degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.
Tali spazi infatti vengono dati in sub-concessione da Aeroporti di Roma (AdR, il concessionario) tramite affidamenti diretti, anziché con bandi pubblici come previsto dal codice degli Appalti per gli aeroporti così come tutto il demanio pubblico”. (agg. 17/01 ore 9.30)

LA RICHIESTA. “E’ importante sapere dall’Autorità guidata da Cantone e dal Ministero del Lavoro se gli affidamenti siano da considerarsi in contrasto con la normativa vigente anche per via del mancato inserimento nei bandi di gara di clausole sociali a favore dei lavoratori, elemento essenziale per garantire la continuità occupazionale e la tutela dei diritti alle centinaia di operatori che ogni giorno lavorano negli spazi commerciali degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino” – conclude Velli. (Agg. 17/01 ore 10)

ULTIME NEWS