Pubblicato il

Pio De Angelis candidato alla Regione

Pio De Angelis candidato alla Regione

Annuncia di correre come consigliere nel Partito Socialista. La coalizione ‘‘Insieme’’: Verdi, Psi e Unione Civica appoggia Zingaretti

di TONI MORETTI

CERVETERI – «Cari amici, oggi sono qui per comunicarvi qualcosa di tanto importante quanto emozionante». Comincia così nella sua pagina social  l’annuncio di Pio De Angelis, noto medico veterinario di Cerveteri della sua candidatura alle elezioni regionali nella lista del Partito Socialista che nella coalizione “Insieme” con Unione Civica e Verdi, appoggia Nicola Zingaretti.  La notizia non lascia stupefatti, visto l’amore che Pio De Angelis ha sempre nutrito per la politica come non lascia stupefatto neanche il fatto che questo annuncio cominci con “Cari Amici” e non con “Cari Compagni”, visto le strade che Pio ha percorso spinto da questo amore. Per lui è come un ritorno a casa anche se c’è da dire che anche se il Partito Socialista ha fatto registrare negli ultimi 20 anni e più, diverse e contrastanti vicissitudini, in fondo un vero taglio del cordone ombelicale, tra lui e questo partito non c’è mai stato. «Queste elezioni  – continua De Angelis – sono una importante opportunità per ricostruire il primato della politica con la P maiuscola, fatta di ideali e principi politici, di etica e di morale. Ripartire dalla politica significa dare alla nostra regione, alla capitale e quindi all’intero paese, la possibilità di uscire da una crisi che non è solo economica, ma anche politica, valoriale e di riferimenti. La Coalizione insieme mette, l’uno accanto all’altro, identità e ideali che credo fermamente possano essere il vero e solo antidoto al degrado che oggi vive la nostra regione, Regione che invece ha potenzialità e risorse per essere il traino della nostra splendida Italia».  Tanto dice con fierezza e fede che traspare anche se a molti può sembrare un accrocco che vede in Zingaretti e non in un centrodestra ancora diviso e tanto contradditorio, la possibilità di continuare ad esistere. Ma detto questo, premesso che a livello regionale vada tutto liscio, qualche perplessità sorge nel proprio territorio, cioè a Cerveteri, dal quale dovrebbe questa candidatura avere la spinta maggiore.  Chi a Cerveteri, nel Partito Socialista potrebbe avere una forza trainante è difficile da stabilire. Potrebbe esserci un rigurgito di centro destra che non convinti delle scelte della propria area, potrebbe scegliere di riversare il consenso su questo candidato. Ma ora viene il bello. Come reagirà il gruppo dei verdi, il cui leader è Giuseppe Zito, attuale vice sindaco, nei confronti di un candidato che alle scorse amministrative non ha appoggiato la loro coalizione ma che al contrario si è messo contro candidandosi egli stesso a sindaco? Prevarrà la disciplina di partito tornando di fatto alla vecchia politica, cosa aburiata in premessa dallo stesso Pio De Angelis?

ULTIME NEWS