Pubblicato il

Cenci: "Port Mobility non è responsabile dei problemi"

Cenci: "Port Mobility non è responsabile dei problemi"

Il presidente Unindustria Civitavecchia, difende l'operato dell’azienda sul trasporto passeggeri

CIVITAVECCHIA – “Port Mobility, società che per conto dell’Autorità di sistema portuale svolge prevalentemente il servizio di mobilità passeggeri all’interno del porto di Civitavecchia, non è minimamente responsabile del problemi che si stanno verificando nelle ultime settimane all’interno dello scalo”.

È quanto dichiara Stefano Cenci, presidente Unindustria Civitavecchia, secondo cui “Port Mobility si sta impegnando fortemente a risolvere una situazione di disagio e che sta mettendo a rischio competitività, lavoro e sviluppo. L’azienda – prosegue Cenci – associata ad Unindustria, rimane uno dei principali riferimenti per la crescita e lo sviluppo di una infrastruttura fondamentale per il rilancio della nostra regione”.(Agg. 22/01 ore 19.51) segue

SOSTEGNO A PORT MOBILITY. Il presidente Unindustria Civitavecchia esprime il suo appoggio a Port Mobility spiegando che “va apprezzato e sostenuto l’atteggiamento di grande responsabilità tenuto fino a questo momento dalla società perché – evidenzia – è basato sulla salvaguardia dell’occupazione e la continuità dei servizi all’interno del porto”. (Agg. 22/01 ore 20.20)

“AUSPICHIAMO UN CONTROLLO PIU’ RIGOROSO”. Parole di supporto e di solidarietà da parte dell’importante associazione di categoria.

“Confidiamo fortemente – si augura Cenci – in un controllo più rigoroso e severo affinché situazioni come quella che ha coinvolto l’azienda Port Mobility non si debbano ripetere e auspichiamo che si lavori sempre di più – conclude il presidente Unindustria Civitavecchia – per creare tutte quelle condizioni indispensabili per continuare a fare impresa all’interno dell’hub portuale”. (agg. 22/01 ore 21)

ULTIME NEWS