Pubblicato il

Lotta all'ultimo indeciso in 45 giorni

Lotta all'ultimo indeciso in 45 giorni

Gli schieramenti politici si preparano alla prova di forza del 4 marzo. Il centrosinistra schiera i big sulle regionali. Tra i 5 Stelle sorridono Porrello e la Grande. Centrodestra in ritardo sui candidati

L’anticipo della chiusura della legislatura e le feste di Natale hanno fatto diventare la campagna elettorale che si appresta ad iniziare una delle più brevi della storia. Manca un mese e mezzo infatti alla data delle urne in una tornata elettorale che influenzerà per i prossimi anni non solo l’indirizzo politico nazionale ma anche quello regionale e locale. Mentre Zingaretti e la Lombardi sono in campagna elettorale da mesi, il centrodestra sembra voler sfogliare fino alla fine la sua margherita di candidati. Da Pirozzi a Gasparri, passando per Rampelli i leaders del centrodestra Meloni, Berlusconi e Salvini non sciolgono le loro riserve. Problema principale è la mancata volontà di accreditare come propria la candidatura di Pirozzi per non perdere seggi e caselle preziose. (agg. 20/01 ore 6.46) segue

D’OTTAVIO IN CORSA PER LE REGIONALI. Anche i candidati di bandiera, destinati a perdere con il centrodestra separato sono motivo di scontro. Questo blocca notevolmente la campagna dei candidati locali per le regionali con Bacheca in per la lista civica ma in attesa delle decisioni nazionali e con Alessandra Riccetti che in caso di centrodestra unito potrebbe puntare la candidatura alla Pisana. Chi sicuramente correrà alle regionali è Roberto D’Ottavio che nei giorni scorsi ha ottenuto l’ok dei vertici di Forza Italia locale e questa mattina scenderà ufficialmente in campo. A spingerlo ci sarà anche l’ex sindaco di Tolfa Alessandro Battilocchio che sia alle europee che alle regionali ha sempre ottenuto risultati di prestigio su Civitavecchia. Gli stessi risultati che cercherà di ottenere se sarà ufficializzata la sua candidatura alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale. (agg. 20/01 ore 7.30)

PORRELLO CANDIDATO PER IL 5 STELLE. Nel Movimento Cinque Stelle la bagarre delle parlamentarie è finita ma gli strascichi sono rimasti. Per le regionali Porrello sarà candidato consigliere e non dovrebbe aver problemi nella rielezione essendo uno dei pochi candidati del territorio. Al Senato nelle parlamentarie i candidati civitavecchiesi avranno poche possibilità di spuntarla visti i 1100 candidati delle parlamentarie. Chi invece sta confermerà il suo seggio alla Camera sarà quasi certamente Marta Grande che nonostante le manovre del sindaco Cozzolino ha concorso in pratica per due posti sicuri in una rosa di 4 candidate, tante erano infatti le candidate donne nella lista di 27. (agg. 20/01 ore 8)

I COLLEGI UNINOMINALI. Sempre a Civitavecchia potrebbe avere qualche possibilità Andrea Lucidi, civitavecchiese che vive in Germania che alla fine per motivi territoriali sarà stato votato dagli iscritti al Movimento di Civitavecchia. Nei collegi uninominali e plurinominali invece i candidati saranno scelti direttamente da Luigi Di Maio con rumors che parlano di personalità di prestigio del comprensorio al vaglio del leader politico dei Cinque Stelle. Il collegio di Civitavecchia è molto ambito in quanto i pronostici danno i Cinque Stelle vincitori. Nel centrosinistra invece la nuova legge elettorale ha fatto dirottare i candidati locali tutti sulle regionali. Marietta Tidei è già in corsa da mesi in ticket con Vincenzi e punta ad arrivare tra le prime due donne per fare l’assessore regionale. Gino De Paolis invece per la lista Zingaretti potrebbe puntare persino al primo posto nonostante un recordman di preferenze come il consigliere regionale Baldi. Per quanto riguarda il Parlamento con il listino bloccato destinato ai Big (Marietta Tidei ha provato ad entrarci ma gli è stato offerto solamente l’uninominale, poi rifiutato) i collegi uninominali potrebbero vedere candidature di bandiera, non essendo un collegio favorevole al Pd. Nei sondaggi e nelle grafiche dei partiti, questo viene visto come un collegio ad appannaggio dei Cinque Stelle, con il centrodestra ad inseguire ed il centrosinistra staccato.(agg. 20/01 ore 8.30)

ULTIME NEWS