Pubblicato il

Nessun aumento per le rette della mensa scolastica

Dopo i controlli sui pagamenti arrivano rassicurazioni per le famiglie

Dopo i controlli sui pagamenti arrivano rassicurazioni per le famiglie

LADISPOLI – Nessun aumento del costo della refezione scolastica per i ragazzi delle scuole dell’infanzia, primaria e medie.

L’importo mensile da pagare per far mangiare i propri ragazzi a scuola resta di 60 euro mensili da pagare con 8 bollettini. La giunta comunale si è infatti riunita per decidere i costi dei servizi di mensa scolastica, mensa anziani, impianti sportivi e teatro. Il problema principale resta però l’alto tasso di evasione soprattutto nel settore mensa. Centinaia di migliaia di euro non riscosse e che al momento ricadono sulle casse comunali. Un fenomeno quello del mancato pagamento della mensa che non è addebitabile sono a problemi economici delle famiglie.

Secondo i controlli disposti dall’assessora Cordeschi sembrerebbe che il fenomeno dell’evasione riguardi anche nuclei familiari che non hanno problemi economici.L’assessora è tornata sul tema indicando nel 31 gennaio il termine ultimo per regolare le proprie posizioni debitorie.

«Gli evasori – ha avvisato l’asessore Lucia Cordeschi –  hanno tempo fino al 31 gennaio, poi saranno adeguatamente sanzionati con provvedimenti significativi, ad iniziare dal blocco dell’automobile. Sia chiaro, e lo ripetiamo ancora una volta, i bambini non saranno assolutamente penalizzati dall’atteggiamento scellerato dei genitori, nessuno sarà discriminato alla mensa scolastica. Le famiglie che dimostreranno di essere in difficoltà economiche saranno ovviamente tutelate.

Invitiamo tutti coloro che non sono ancora in regola con i pagamenti a versare rapidamente le quote inevase prima di incorrere nelle sanzioni. E’ l’ultima chiamata. E’ il momento di dire basta al malcostume di fingere di dimenticarsi di pagare i servizi comunali di cui si usufruisce».

ULTIME NEWS