Pubblicato il

Protocollata la mozione per ipotecare i beni Ostilia

Protocollata la mozione per ipotecare i beni Ostilia

L’amministrazione si cautelerebbe per la riscossione di quanto speso in suo danno

CERVETERI – Come annunciato dagli interessati in vari interventi fatti sul nostro giornale in occasione dell’ennesima ordinanza che vedeva la società Ostilia srl proprietaria della lottizzazione di Campo di Mare, a porre rimedio attraverso gli opportuni e necessari interventi al malfunzionamento del depuratore di sua proprietà con l’esecuzione dei lavori da parte del comune in caso di inottemperanza e successiva chiamata in danno per quanto speso, ieri, i consiglieri di opposizione Anna Lisa Belardinelli, Lamberto Ramazzotti, Luca  Piergentili e Margherita Tassitano, hanno protocollato una mozione che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale del primo febbraio. (agg. 24/01 ore 20.01) segue

NIENTE GARANZIE DI RIMBORSO PER IL COMUNE. Il problema che si sono posti codesti consiglieri è quello delle garanzie per il rimborso che il comune spende  ed ha speso per l’esecuzione di lavori necessari e di pubblica utilità ma pertinenti al lottizzatore in oggetto, tra l’altro sembra finanziariamente in cattive acque e verso il quale si sospetta sia in corso un’opera di salvataggio a spese dei cittadini. (Agg. 24/01 ore 20.30)

IL PROGETTO INTEGRATO. E’ nota infatti l’esistenza di un progetto integrato per il quale è stata votata dalla maggioranza una delibera che assegna tra l’altro ulteriori 260mila metri cubi di nuove costruzioni incrementando notevolmente il valore delle aree dove andrebbero a sorgere. Ecco che la mozione allora chiede che sindaco e giunta si impegni, per volontà del consiglio, ad iscrivere ipoteca sui beni mobili ed immobili della società Ostilia Srl, ovvero a richiedere il sequestro conservativo di detti beni a garanzia del credito vantato dal Comune nei confronti di Ostilia per le somme anticipate nel corso degli anni per l’esecuzione di lavori in danno della predetta società. Con questa mozione i consiglieri firmatari chiedono anche di non proseguire alcun provvedimento urbanistico, anche in essere, fintanto che la società Ostilia non avrà adempiuto alle pendenze con il Comune di Cerveteri. (Agg. 24/01 ore 21)

ULTIME NEWS