Pubblicato il

Quintavalle: "Non posso aspettare il 4 marzo, il mio è un ruolo istituzionale"

Quintavalle: "Non posso aspettare il 4 marzo, il mio è un ruolo istituzionale"

Il direttore generale della Asl Roma 4 replica alle dichiarazioni di Cozzolino sulle inaugurazioni al San Paolo

CIVITAVECCHIA – “Non posso aspettare il 4 marzo per inaugurare, il mio è un ruolo istituzionale e non politico”. Lo ha dichiarato il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle durante la conferenza per il taglio del nastro della sala operatoria di Ginecologia. Evento a cui non ha preso parte, per protesta contro l’operato Zingaretti, il sindaco Antonio Cozzolino.

“Sono dispiaciuto – ha detto – ma noi abbiamo programmato una serie di inaugurazione, siamo qui per dare un pezzo di reparto alla gente, a me non interessano le polemiche politiche”. Già nella tarda serata di martedì la Asl Roma 4 aveva risposto alle affermazioni di Cozzolino con una nota stampa.

“Il direttore generale – si legge – esprime profonda amarezza e dispiacere per l’assenza del sindaco, che in questo modo non condividerà con la Asl l’apertura e l’attivazione di una nuova area dell’ospedale di Civitavecchia che consentirà al personale che lavora in ginecologia e ostetricia di poter svolgere la propria attività in locali più idonei e funzionali e alle neo mamme di poter vivere il momento del parto cesareo in un ambiente confortevole e sicuro”.

Politica o no il San Paolo va avanti: questo il succo del discorso.

Sul tema è intervenuto al il gruppo consiliare del Pd locale commentando così l’assenza di Cozzolino: “Semplicemente un’altra brutta figura. Non è grave la situazione dell’ospedale – proseguono dal Pd – caro Sindaco, è gravissima la situazione della nostra città stremata da 4 anni della sua impalpabile amministrazione. Non partecipando a tale inaugurazione egli – concludono – non solo viene meno al suo compito istituzionale ma dimostra anche una scarsa considerazione per gli operatori della ostetricia – ginecologia”.

Anche il presidente della Fondazione Cariciv Vincenzo Cacciaglia ha commentato: “Noi vogliamo che le cose siano fatte prima possibile”. 

ULTIME NEWS