Pubblicato il

Le sculture del tarquiniese Mario Fabbri arrivano fino a Dubai

Le sculture del tarquiniese Mario Fabbri arrivano fino a Dubai

L'artista ha iniziato una collaborazione con la Hardwood Putters che porterà le sue sculture in legno fino in Medio oriente: «Per me è una grandissima soddisfazione»

TARQUINIA – Le opere di Mario Fabbri saranno esposte all’Emirates golf club di Dubai.

«Una grandissima soddisfazione – ha commentato l’artista – Dario Trentini, della Hardwood putters, mi ha contattato dopo aver visto le foto su internet delle mie sculture in legno e mi ha chiesto di fare quattro statue da portare a Dubai raffiguranti un golfista stilizzato». Un’opportunità importante per il tarquiniese di far conoscere la propria arte: quella della scultura del legno. Un lavoro che parte da lontano, come hobby, ed ora verrà esposto nel corso dell’Omega golf Dubai desert classic, che durerà fino a domenica.(Agg. 26/01 ore 16.12) segue

IL MONDO DELLO SPORT NELLE SCULTURE. «Tutte le mie sculture hanno a che fare con il mondo dello sport – ha continuato Fabbri – e sono tutte scolpite rigorosamente a mano, con il taglierino. Uso soprattutto legni morbidi. Per Trentini dovrò realizzare questa collezione numerata, per ora sono quattro statue ma penso si dovrebbe arrivare a 18: come le buche del campo da golf».

Il prestigioso torneo Omega gold Dubai desert classic è il primo ad essere stato organizzato nel Medio oriente. La Hardwood putters è una realtà affermata nel mondo del golf, i suoi putters sono molto apprezzati. La collaborazione è cominciata circa un mese fa ma la passione del tarquiniese parte da lontano.(Agg. 26/01 ore 16.45)

IL COMMENTO. «Ho iniziato quasi per gioco quanto avevo 17 anni – ha raccontato Fabbri – lavorando un pezzo di legno di scarto regalatomi da mio nonno. Il risultato fu un giocatore di football americano. Poi smisi per parecchi anni – ha aggiunto l’artista – e ho ripreso nel tempo libero circa quattro anni fa. Vorrei che rimanesse un hobby – ha spiegato – non voglio che sia un lavoro stressante perché rischio di smettere come vent’anni fa». Tra i campi di golf di Dubai c’è un pizzico di Tarquinia grazie all’arte in legno di Mario Fabbri. (agg. 26/01 ore 17.15)

ULTIME NEWS