Pubblicato il

Tarquinia, San Giorgio: protesta sotto il palazzo comunale ma i comitati si dividono

Tarquinia, San Giorgio: protesta sotto il palazzo comunale ma i comitati si dividono

Stamattinamanifestazione di una cinquantina di lottisti. Negli striscioni anche la richiesta al rispetto del diritto di edificare nella località. Ma una parte è d’accordo con l’operato della giunta Mencarini La giunta ha approvato venerdì una delibera di urgenza

TARQUINIA – Una cinquantina di persone hanno protestato stamattina sotto la sede del Comune di Tarquinia. Al centro della contestazione le decisioni che sta adottando il Comune in merito alla situazione urbanistica della località San Giorgio.

Una località che attende da decenni un piano urbanistico. Il sindaco Mencarini subito dopo l’insediamenti si è messo di gran lena a lavorare per trovare una soluzione ai numerosi residenti della località, ma non tutti condividono il modus operandi della giunta che proprio venerdì ha deliberato un provvedimento urgente. (agg. 27/01 ore 14.17) segue

LA PROTESTA. A manifestare oggi alcuni proprietari dei lotti, guidati dai loro presidenti. Sventolati striscioni con scritte varie come: «Rispettate il diritto ad edificare’’, ‘‘Giù le mani dai consorzi’’. Ma non tutti la pensano così. Sul modus operandi dell’amministrazione Mencarini si è infatti creata una spaccatura tra i vari comitati, con il consorzio Etruria convinto del buon operato del sindaco e dell’assessore Sposetti decisi a giungere ad una soluzione complessiva per tutta la località. (agg. 27/01 ore 15)

LA DELIBERA. La delibera di venerdì avente ad oggetto la ‘‘pianificazione attuativa dei comprensori in località San Giorgio propone’’: “Di confermare la direttiva già espressa con la delibera di giunta comunale nr. 111/2015 e quindi di voler procedere alla redazione di piani di iniziativa pubblica per l’attuazione dei comprensori di zona “C” – Espansione residenziale” come perimetrati nel Piano regolatore Generale vigente ed interessati da fenomeni di edilizia spontanea, sprovvisti di strumento urbanistico attuativo e compatibili con le tutele del territorio vigenti e previa elaborazione di una variante speciale al PRG ex art. 4 e segg. della legge 28/1980; di dare mandato al Responsabile del Settore 10 affinché provveda ad individuare, nell’ambito delle risorse attribuite dal bilancio 2018 – 2020 all’esito di una procedura ad evidenza pubblica un professionista cui affidare l’esecuzione della perimetrazione dei comprensori in località San Giorgio e quindi la redazione della variante speciale ai sensi dell’art. 4 della L.R. 28/80 secondo lo schema di avviso allegato alla presente; di destinare a tal fine ad avanzo vincolato per le medesime esigenze le somme non impegnate al capitolo 156801 nel corso del 2017, nonché ad impegnarsi a stanziare sufficienti risorse nel bilancio 2018 – 2020″. (agg. 27/01 ore 15.30)

ULTIME NEWS