Pubblicato il

Porto, Santori (FdI) lancia l’allarme: "Sta subendo un declino costante"

Porto, Santori (FdI) lancia l’allarme: "Sta subendo un declino costante"

Il consigliere regionale interroga Zingaretti sul futuro dello scalo

CIVITAVECCHIA – Il consigliere regionale Fabrizio Santori (FdI) interroga il governatore Nicola Zingaretti sul futuro dello scalo cittadino e punta il dito sull’Authority. «Il porto di Civitavecchia sta subendo – si legge nel testo –  negli ultimi anni un lento ma costante declino, nonostante sia il porto commerciale e crocieristico della capitale e l’attuale management non pone rimedio alla crisi occupazionale, che in parte ha già colpito lo scalo e che rischia di lasciare senza lavoro decine di lavoratori portuali a partire dai prossimi mesi». (agg. 30/01 ore 9) segue

IL TRAFFICO. Problemi noti come i numeri troppo bassi di container che transitano nello scalo, o il calo dei traffici nel settore automobilistico. Santori continua: «L’Adsp non è in grado di bloccare il calo del traffico commerciale all’interno del porto», ma Santori incalza anche l’amministrazione regionale che, secondo il consigliere FdI, «risulta essere inerte in una situazione così critica e non è in grado di intervenire per rilanciare il settore portuale della Regione Lazio che – prosegue Santori – dovrebbe essere il più fiorente d’Italia vista l’entità del traffico commerciale della capitale». (agg. 30/01 ore 9.30)

L’APPELLO A ZINGARETTI. Limiti strutturali e carenza nelle infrastrutture ferroviarie aggravano il tutto. Santori si rivolge a Zingaretti chiedendo un intervento per scongiurare una crisi che può abbattersi su tutto il Lazio o se aiuterà l’Adsp con l’attivazione di nuove linee commerciali.  (agg. 30/01 ore 10)

ULTIME NEWS