Pubblicato il

Botta e risposta tra Marini e Travaglia

Botta e risposta tra Marini e Travaglia

Escluse dieci interrogazioni del consigliere del Pd: «Paura o debolezza della maggioranza». Il presidente: «Protocollate con richiesta di risposta scritta e orale»  

di TONI MORETTI

CERVETERI – «Sono bastate 10 interrogazioni del Pd per inebetire l’Amministrazione Pascucci». Apre così la sua nota  il consigliere comunale Pd Juri Marini, alla notizia che le sue dieci interrogazioni non sono state ammesse al consiglio comunale di questo pomeriggio. Juri attacca il presidente del consiglio comunale Carmelo Travaglia, di area Pd ma in maggioranza per la nota confusione venutasi a creare in quel partito, definendolo “braccio armato” della maggioranza e contestandogli di «aver  ritenuto di applicare in modo rigidissimo le norme del regolamento impedendole di fatto di poter chiedere contemporaneamente una risposta orale, in aula ed una scritta per la stessa interrogazione».  
Male quindi le interrogazioni, per le quali, sempre Marini parla di «Paura o debolezza della maggioranza che va in panico mostrando il suo pressapochismo populista».  
A controbattere il presidente del consiglio Carmelo Travaglia che dichiara al telefono: «Mai mi sarei aspettato di dover entrare in polemica con una persona verso la quale ho sempre offerto e cercato collaborazione. Se il consigliere Marini non tentasse di rimediare con arroganza ai suoi errori, ma ammettesse, quando sbaglia, con umiltà, di aver sbagliato, questa polemica non avrebbe ragion d’essere. Non è consentito nel regolamento, protocollare una interrogazione con richiesta di risposta orale e scritta semplicemente perché seguono due iter diversi. Avrei potuto usare il mio potere per non accettarle, vista l’irregolarità ma nonostante tutto ho chiesto, riaprendo i termini la natura della risposta alle interrogazioni. Sarebbe bastato fare una scelta e ce l’avrebbe fatta».  
Comunque la si voglia mettere, sul merito si parlerà ancora, si presume. A Juri che voleva porre sotto i riflettori certi temi prima delle votazioni bottino a metà perché comunque niente di irregolare per le cinque mozioni.

 

ULTIME NEWS