Pubblicato il

Orsomando e De Angelis: «Pascucci «se la canta e se la suona»

Orsomando e De Angelis: «Pascucci «se la canta e se la suona»

I consiglieri: «Daremo noi la risposta alla autointerrogazione sul lungomare»  

di TONI MORETTI

CERVETERI – Salvatore Orsomando di Forza Italia e il suo partener Aldo De Angelis definitivamente stabilizzatosi a destra, anche lui con Forza Italia incrociano il “ferro” con Alessio Pascucci, che sembra, dall’azione che i due denunciano, paragonabile ad un autentico autogol, abbia bisogno come tutti di dimostrare qualcosa creando le condizioni, come sostengono i primi due, di poter continuare a buttare fumo negli occhi con gli show ammaliatori ai quali ci ha abituato. (Agg. 31/01 ore 19.25) segue

L’OGGETTO DEL CONTENDERE. L’oggetto  della disputa è il fatidico progetto relativo al lungomare dei Navigatori degli Etruschi. Vicenda controversa. La cosa certa è che per quanto promesso i lavori dovrebbero essere già quasi ultimati ma che al momento diventa un ibrido sapere se il comune di Cerveteri è regolare col bando di partecipazione. (agg. 31/01 ore 20) 

IL COMMENTO. E allora dicono Orsomando e De Angelis: «Pascucci che fa? Si fa fare una interrogazione da uno dei suoi. Così come dire se la canta e se la suona. Facendo comunque trasparire un certo timore circa la capacità che il soggetto ha di trasformare l’orientamento di intere platee. Allora giocano d’anticipo, anticipando loro la risposta attraverso il frutto di un meticoloso lavoro. La verità è  che per il discusso finanziamento del Lungomare degli Etruschi, l’Amministrazione che nel suo programma elettorale di maggio 2017 dava già per incamerato e preso, dovrebbe aver inviato alla Regione Lazio, prima un inutile lettera ”nullaosta” rilasciato dalla proprietà privata Ostilia srl e poi, dopo svariati mesi dal bando ( ? ), un singolare “comodato d’uso gratuito” stipulato sempre con la società Ostilia srl proprietaria delle aree private oggetto di richiesta del contributo pubblico che, aggiungiamo noi, se ne è guardata bene di fare una cessione notarile della proprietà vera e propria». E con l’elencazione puntuale di inadempienze ed errori  concludono dicendo che la risposta la daranno loro grazie anche ad una serie di esposti che hanno presentato per aiutare a smascherare questo artificiosa richiesta di finanziamento pubblico su aria privata.  (agg. 31/01 ore 20.30)

ULTIME NEWS