Pubblicato il

Amministrazione assente al Sasso

Amministrazione assente al Sasso

Roberto Menasci evidenzia lavori urgenti ed essenziali mai eseguiti

CERVETERI – Tutti, ma proprio tutti, a campagna elettorale aperta, si danno da fare a mandare comunicati stampa. Il tema, naturalmente, l’attacco violento ed astioso all’amministrazione, se si è contro, ma a Cerveteri non c’è problema, sono tutti contro. Per quanto riguarda il leader della Lega Salvini, che sembra avere attecchito in una parte  della destra tradizionale e tradizionalista con idee rivoluzionarie come quelle di Mussolini che sembra apprezzino molto e da arrivisti formacomitati che si richiamano all’etrusco che hanno visto questa forza politica come un motivo per esistere tanto da aver messo in discussione le vere nomine, i veri dirigenti territoriali.   Ora parte anche Roberto Menasci che con la richiesta di pubblicare simbolo del partito e quant’altro, non sapendo forse che si è entrati in un periodo in cui la propaganda politica è disciplinata in un certo modo, parla di una pensilina al Borgo del Castel del Sasso per l’attesa degli autobus, sgangherata e mai riparata che espone donne e bambini al freddo, pioggia e vento. Sottolinea che via Patrizi Montoro è una pista da rally, la segnaletica stradale per i sensi unici non è stata impiantata, i sovrappassi rialzati(almeno lunghi un metro e mezzo) per rallentare i vari schumacher, all’ingresso del Borgo non sono stati messi in opera.

ULTIME NEWS