Pubblicato il

Tarquinia, frontale sull'Aurelia bis: operaio della superstrada morto sul colpo

Tarquinia, frontale sull'Aurelia bis: operaio della superstrada morto sul colpo

Il 62enne Massimo Sebastianelli viaggiava a bordo di una Panda. È deceduto a seguito di uno scontro avvenuto  stamattina poco prima delle 8 con una Punto sull’Aurelia bis, all’altezza del chilometro 5,300 Trasferito a Belcolle in elicottero l’altro guidatore. Sul posto la Polizia stradale

TARQUINIA – Scontro frontale questa mattina sull’Aurelia bis all’altezza del chilometro 5,300, nei pressi del bivio per Montericcio, tra Tarquinia e Monte Romano. Una Panda di una ditta edile, con a bordo un 62enne, ed una Punto sono venute a collisione per cause in corso d’accertamento.

Secondo una prima ricostruzione, il guidatore della Panda, Massimo Sebastianelli, operaio di Marino in provincia di Roma, impegnato presso un cantiere per i lavori sulla superstrada, avrebbe tentato il sorpasso di un furgone che viaggiava subito avanti e, nel pieno della manovra, è giunta, dalla parte opposta, la Punto che lo ha preso in pieno.

Un impatto violentissimo, con il 62enne morto sul colpo. Ferito il guidatore a bordo della Punto, M.F. di 45 anni: ancora cosciente è stato trasferito in eliambulanza, atterrata sul posto, presso l’ospedale Belcolle di Viterbo. Intervenuti, per i rilievi del caso, gli agenti della Polizia stradale di Tarquinia, i Vigili del fuoco di Viterbo e gli agenti del Commissariato in ausilio per la viabilità, oltre che un’ambulanza del 118.

Il traffico è rimasto bloccato per diversi chilometri, da Monte Romano in direzione Civitavecchia, con camion bloccati sull’Aurelia e il traffico veicolare dirottato lungo la strada sterrata di Montericcio.

Il frontale si è verificato poco prima delle 8 e la viabilità è rimasta bloccata fino a circa le 11,30. Secondo quanto appreso l’operaio si stava recando al lavoro al momento del tragico incidente. In poco tempo la notizia della tragedia ha fatto il giro della città, trattandosi di un orario in cui l’arteria è molto trafficata. E si riapre il dibattito sulla pericolosità della strada e sulla necessità del completamento della Orte-Civitavecchia.

ULTIME NEWS