Pubblicato il

Il sogno di un ‘‘genio’’ incompreso

Il sogno di un ‘‘genio’’ incompreso

Tremendi scricchiolii nelle mura del Palazzo

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un paese normale, in genere, è amministrato da un sindaco, che se è bravo, è un ottimo mediatore tra i membri della sua maggioranza e i rappresentanti dell’opposizione, in genere persone che gestiscono condizioni di vigilanza su delle complicatissime vicende politiche con quell’arte antica di renderle incomprensibili ai più, nel bene e nel male, senza scoperchiare mai pentole particolari, che volendo, potrebbero scottare anche loro. 
A Cerveteri non è così. In questo paese, già da quasi un decennio, si è assistiti ad una rivoluzione culturale imposta da un sindaco geniale nell’arte del diffondere messaggi  “mai sentiti prima”, che hanno scatenato un’onda di entusiasmo tale da procuragli una riconferma del mandato alla fine dei primi cinque anni, ma che improvvisamente, a  sei mesi della riconferma, quella gente nutrita di spot, bellissimi ed in buona fede, non intende, non vuole capire perché distruggerebbe i suoi sogni, che la casa del mulino bianco è facile intenderla, concepirla, disegnarla ma che ci vuole tanto tempo per realizzarla, molto più dell’attimo digitale di una macchina da presa, che nel mentre inclemente continua a registrare, ma un altro film. 
Discariche abusive procurate da incivili e da una azienda forse non adatta ad eseguire il servizio. Problemi ambientali derivati tignose dispute tra potenti che durano da  decenni. Problemi di atti mal concepiti, malfatti, da uffici sempre tanto oberati da lavoro che hanno da tempo, tranne qualche esemplare riconducibili alle mosche bianche, hanno fatto la scelta dell’accumulo delle pratiche perché “tanto non si arriva mai”. E’ ancora presto per stabilire errori, mancanze, responsabilità, eventuali leggerezze. 
Sta di fatto, che nella natura dell’uomo che si complica la vita da quando esiste, e l’uomo cervetrano se la complica ancora di più, cominciano a sentirsi scricchiolii che non sembrano scongiurare un cataclisma vista l’approssimazione dei boy scout che circondano il genio.

 

ULTIME NEWS