Pubblicato il

Roberto Spada resta in carcere

Roberto Spada resta in carcere

Fiumicino. La Cassazione ha accolto la richiesta del procuratore generale: confermata l’aggravante mafiosa. Lo scorso 9 novembre l’aggressione alla troupe Rai di ‘‘Nemo’’

OSTIA – La Corte di Cassazione ha accolto la richiesta del procuratore generale Luigi Orsi: Roberto Spada, arrestato lo scorso 9 novembre per l’aggressione alla troupe del programma Rai ‘‘Nemo’’, resta in carcere per lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso.
Spada colpì con una testata il giornalista Daniele Piervincenzi rivolgendo atti di violenza anche verso il filmaker Edoardo Anselmi, ed è ora detenuto nel carcere di Tolmezzo. (Agg. 09/02 ore 8.33) segue

AGGREDITI GIORNALISTI. Due inviati di Nemo Nessuno Escluso, il giornalista Daniele Piervincenzi e il film maker Edoardo Anselmi, furono violentemente aggrediti a Ostia dal membro della famiglia nota alle cronache per diverse inchieste giudiziarie, e da un suo sodale. I giornalisti erano della troupe del programma Nemo, di Rai2, e dovevano realizzare un servizio sul voto nel municipio di Ostia. Piervincenzi ebbe il setto nasale rotto e una prognosi di 30 giorni.(Agg. 09/02 ore 9)

LA SPIEGAZIONE DELLA RAI. “Per realizzare un servizio sul voto nel municipio di Ostia – spiegò in una nota la Rai, che ha diffuso anche il video dell’aggressione – Piervincenzi è andato davanti alla palestra gestita da Roberto Spada per chiedergli un commento sul suo sostegno a Casapound, adesione dichiarata sul suo profilo Facebook qualche giorno prima delle elezioni.
Dopo aver risposto a diverse domande, improvvisamente Spada ha dato una violentissima testata a Piervincenzi e l’ha rincorso, picchiandolo con un bastone. 
Poi, insieme a un’altra persona, si è diretto verso il film maker, sferrando calci e pugni”. (Agg. 09/02 ore 9.30)

ULTIME NEWS