Pubblicato il

Consiglio comunale con un occhio alle elezioni

Consiglio comunale con un occhio alle elezioni

Si parla dei problemi del pronto soccorso all’aula Pucci e si punta il dito contro Zingaretti. Floccari incalza la Asl Roma 4 che risponde: 7 milioni e 2 su 11 sono per il San Paolo

CIVITAVECCHIA – Consiglio comunale per parlare delle problematiche del Pronto soccorso ed è subito campagna elettorale. La massima assise cittadina si è riunita per parlare delle problematiche dell’ospedale San Paolo, primo firmatario il consigliere comunale, e dottore del nosocomio, Fulvio Floccari. Si torna a parlare del problema dei posti letto, del poco personale e si punta il dito su Zingaretti e sulla sanità privata. “Servono metri quadri e personale – ha detto Floccari – mi chiedo quanti degli 11 milioni concessi dalla Regione diventeranno strutture del San Paolo”. La risposta arriva dal direttore amministrativo dell’azienda sanitaria locale Francesco Quagliariello: si tratta di circa 7 milioni. “900mila – ha detto – per nuove apparecchiature al San Paolo, 3 milioni e 600mila per la ristrutturazione del quinto piano, in cui si trasferiranno oculistica e oncologia, con una creazione della piastra per la dialisi, 2 milioni e 700mila per la rete perinatale, pediatria e nido e rifacimento degli ambulatori”. (agg. 09/02 ore 9) segue

ASSUNZIONI SBLOCCATE. Investimenti e assunzioni a tempo indeterminato sbloccate per il prossimo anno, come sottolineato da Carmela Matera, direttore sanitario Asl Roma 4: “Con il piano che abbiamo messo in campo nel 2017 gli accessi al Pronto soccorso si sono ridotti”. Intervenuto anche il consigliere regionale Devid Porrello che ha parlato dell’importanza di creare una sanità territoriale.(agg. 09/02 ore 9.30)

L’INTERVENTO DI GRASSO. Il consigliere di minoranza Massimiliano Grasso: “È un consiglio di passerella elettorale. Per risolvere il problema del Pronto soccorso forse si dovrebbe pensare ad una struttura solo per i codici bianchi, comunque il lavoro della dirigenza aziendale è positivo: il problema è a monte”. Il consigliere dem Marco Di Gennaro: “Se siamo usciti dal commissariamento è perché per tre anni siamo rimasti al di sotto della linea rossa del deficit. Ora c’è un anno di osservazione, ma parliamo di dati oggettivi. Inoltre i turni di gennaio e febbraio sono assicurati”. Intervenuti anche alcuni cittadini a supporto di quanto è stato fatto per il San Paolo.  (agg. 09/02 ore 10)

ULTIME NEWS