Pubblicato il

Sequestrati 200mila giocattoli

Sequestrati 200mila giocattoli

Operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Ladispoli su un negozio gestito da un cinese a Marina di Cerveteri. Erano privi del marchio di garanzia CE e quindi pericolosi per i consumatori. Il comandante Spanò: «Attenzione particolare sul nostro territorio per eliminare alla fonte situazioni di pericolo con l’uso di materiale non a norma e preservare i bambini attraverso una sensibilizzazione anche dei genitori verso il problema»   

di TONI MORETTI

CERVETERI – «Sono stati sequestrati circa duecentomila pezzi, giocattoli privi del marchio di garanzia CE e quindi pericolosi per i consumatori, in questo caso si presume sarebbero stati prevalentemente bambini». Lo dice il  capitano Antonino Spanò, comandante della Guardia di Finanza di Ladispoli, che ha coordinato e diretto l’operazione. «Il negozio – dice il capitano – dove gli oggetti sono stati intercettati, è gestito da un cittadino cinese a Marina di Cerveteri». (agg. 11/02 ore 10.30) segue

L’OPERAZIONE. «L’operazione – spiega il comandante Spanò – rientra nel quadro di una attenzione particolare che si sta attuando da parte nostra sul territorio, e per eliminare alla fonte situazioni di pericolo attraverso l’uso di materiale non a norma e per preservare, un segmento più fragile come quello dei bambini attraverso una sensibilizzazione anche dei genitori verso il problema».  
Alla richiesta di spiegazioni circa l’iter che ne seguirà sempre il capitano Spanò ci dice: «Noi, all’atto del ritrovamento abbiamo proceduto al sequestro e ad emettere una sanzione amministrativa. Sarà ora la Camera di Commercio a procedere alla confisca dei beni per avviarli quindi alla distruzione».(Agg. 11/02 ore 11)

GLI INTERVENTI DELLA GDF SUL TERRITORIO. Bisogna prendere atto che nell’ultimo periodo, la Guardia di Finanza  di Ladispoli si è distinta per la qualità degli interventi e la quantità dei controlli operati per assicurare un operato corretto delle realtà economiche del litorale ed elevare gli standard di garanzia e conseguentemente di sicurezza dei consumatori. Da molto tempo ormai circolano sul Mercato Europeo prodotti illegali perché non si rispettano norme e direttive sulla marcatura CE. Questo fenomeno è molto diffuso anche per  prodotti che rientrano nella categoria “giocattoli”.  Il giocattolo è un prodotto messo a disposizione del bambino, persona con un’età compresa tra 0-14 anni e quindi vulnerabili a questi tipi di frodi. Sono comunque i genitori, in prima battuta, a dover prevenire, non acquistando prodotti non a norma.
Già in passato presso lo stesso esercizio era stato eseguito da parte della Polizia locale il sequestro di materiale pirotecnico, luci e addobbi natali zi non conformi alla normativa CE.  (Agg. 11/02 ore 11.30)

ULTIME NEWS