Pubblicato il

Crisi porto e Privilege, Ugl: ‘’Inoltrata richiesta di incontro al presidente di Majo’’

Crisi porto e Privilege, Ugl: ‘’Inoltrata richiesta di incontro al presidente di Majo’’

CIVITAVECCHIA –  ‘’L’Ugl di Civitavecchia unitamente al Segretario Nazionale dei Metalmeccanici Antonio Spera, ha inoltrato già da tempo, una richiesta di incontro urgente al presidente di Majo per rappresentare i lavoratori della Privilege iscritti a questo sindacato’’. Lo dichiara il sindacato, parlando della crisi che sta vivendo il porto di Civitavecchia.  Chiesta l’istituzione di un tavolo di lavoro presso la commissione del partenariato affinché ‘’si possano affrontare in maniera complessiva i diversi casi di crisi aziendali, anche in funzione del prossimo sviluppo dell’autorità di sistema centro settentrionale’’. (agg. 19/02 ore 19.59) segue

UGL: “FORTE PREOCCUPAZIONE” – ‘’L’Ugl è fortemente preoccupata per la crisi che sta investendo il porto di Civitavecchia’’. È quanto dichiara in una nota il sindacato, convinto che ‘’Le criticità dei punti forza dello scalo cittadino come i container, collegamenti stradali, rinfuse, agroalimentare, crociere e auto, sono diventati un vero tallone di Achille. Tanto da far registrare ogni giorno la caduta libera di imprese storiche locali’’. (Agg. 19/2 ore 20.30)

“INIMMAGINABILE SIMILE DERIVA” –  ‘’Mai e poi mai avremmo immaginato una deriva del genere. La ricaduta sul tessuto locale è disastrosa, si perdono ogni giorno decine di posti di lavoro che si vanno ad assommare a quelli ormai diventati cronici, come quanto avvenuto per i lavoratori della Privilege. Lavoratori che hanno deciso in blocco di aderire alla Ugl di Civitavecchia». È quanto dichiara in una nota L’Ugl, intervenendo sul porto, che invita tutti ad unire le sinergie per far fronte a quanto sta avvenendo e soprattutto vigilare affinché vecchi e nuovi accordi sulla ricaduta occupazionale vengano rispettati. (Agg. 19/2 ore 21)

ULTIME NEWS