Pubblicato il

Disposta la distruzione di 117 kg di alimenti privi di tracciabilità

Disposta la distruzione di 117 kg di alimenti privi di tracciabilità

Erano stati sequestrati dai NAS in un esercizio pubblico che somministra pasti e bevande  

CERVETERI – Con un’ordinanza sindacale disposto il dissequestro e la distruzione degli alimenti posti sotto sequestro dal personale appartenente al Comando Carabinieri per la Tutela della Salute – NAS di Roma a fine gennaio presso un esercizio pubblico di somministrazione di pasti e bevande sito in via Fontana Morella denominato La Brace. (agg. 20/02 ore 10.30) segue

IL SEQUESTRO. I militari  a seguito di una ispezione igienico-sanitaria avevano redatto il verbale di sequestro, in quanto venivano rinvenuti in un pozzetto congelatore kg 117 circa di prodotti carnei, verdure e preparati a base di verdure privi di tracciabilità.  Visto che il titolare dell’esercizio aveva richiesto la distruzione di quanto sequestrato e, preso atto che il competente Sian della Asl di Bracciano non ha manifestato l’esigenza di procedere a prelievi di campioni, si è proceduto con l’ordinanza considerato che appare oltremodo dannoso che gli alimenti posti sotto sequestro restino depositati presso l’esercizio per un periodo non determinato né determinabile. (agg. 20/02 ore 11)

LA DISTRIBUZIONE. Si ordina pertanto che la distruzione avvenga a cura e spese del titolare dell’attività mediante affidamento degli alimenti ad una ditta autorizzata allo smaltimento. (Agg. 20/02 ore 11.30)

ULTIME NEWS