Pubblicato il

Elezioni, Califano (Pd): ‘’Nessuna rivoluzione ambientale a cinque stelle’’

CIVITAVECCHIA – ‘’torno sempre volentieri a Civitavecchia, qui mi sento a casa. E dispiace notare come negli ultimi anni la città sia notevolmente peggiorata. Strade distrutte, degrado. Quella rivoluzione ambientale promessa dai 5Stelle evaporata in un nanosecondo. Tutto fermo. Nessuna delibera, nessuna decisione, nessun programma per il rilancio di questo splendido territorio. Civitavecchia da 4 anni è congelata. 
Eppure questo quadrante ha delle potenzialità enormi’’. Lo dichiara Michela Califano, candidata alle elezioni regionali con il Partito democratico. 

 

Elezioni, Califano (Pd): ‘’Occorre fare sistema’’  (Agg. 20/02 ore 20,04)

CIVITAVECCHIA –  ‘’A Fiumicino abbiamo uno dei maggiori hub europei. A Civitavecchia il porto più importante d’Europa. Ogni giorno migliaia e migliaia di turisti arrivano e se ne vanno a Roma senza sostare sul litorale. Per dirla alla spicciola: non ci lasciano un euro. Possiamo competere con Roma? Io dico di sì, ma solo facendo sistema. Solo abbattendo le barriere e ragionando non per Comuni, non per località, ma come un’unica continuità territoriale. Il Lazio e la sua Provincia non hanno nulla da invidiare alla Toscana, all’Umbria, all’Emilia’’. È quanto afferma Michela Califano, candidata al consiglio regionale per il Pd.

 

Elezioni, Califano (Pd): ‘’Un progetto da portare a compimento’’ (Agg. 20/02 ore 20,26)

CIVITAVECCHIA – Michela Califano, candidata alle regionali con il Pd, rilancia l’idea di fare sistema. ‘’Io voglio essere lì in Regione proprio per dire: noi abbiamo questo progetto e vogliamo portarlo a compimento, vogliamo realizzarlo. Il 4 marzo abbiamo un’opportunità: dare fiducia a un amministratore capace come Nicola Zingaretti e continuità a una Regione che su Civitavecchia ha investito centinaia di milioni finanziando l’Orte-Civitavecchia, potenziando i collegamenti (800 nuovi autobus Cotral entro la fine del 2018 e rinnovamento dei treni), potenziando i servizi sanitari dell’ospedale San Paolo oggi uno dei centri d’eccellenza della Provincia. Il 4 marzo – conclude la Califano – abbiamo un dovere: non lasciare il Lazio in mano a chi ha dimostrato di non saper governare Civitavecchia’’. 
 

ULTIME NEWS