Pubblicato il

Pascucci: «E’ inutile che risponda ad interrogazioni di carattere tecnico»

Pascucci: «E’ inutile che risponda  ad interrogazioni di carattere tecnico»

Lo dice in Consiglio comunale invitando a rivolgersi agli uffici competenti  

di TONI MORETTI

CERVETERI – Come definire la partenza di un consiglio comunale convocato in sessione straordinaria, atteso per le risposte a molte interrogazioni da dare, su temi importanti che vengono rimandate da un consiglio all’altro, quando si prende atto che la prima ora e mezza di tempo pubblico viene sprecata nei soliti rimpalli di responsabilità con interventi strappati, a volte coi denti, ad un presidente del consiglio che argina con apparente  pacatezza situazione che potrebbe portare sull’orlo di una crisi di nervi? Il problema è sempre lo stesso: da una parte c’è una amministrazione sommersa da interrogazioni che si affanna a smaltire denunciando intasamento di uffici sotto organico, che non sanno più a chi dare i resti e che arrivano ad accusare  l’opposizione di compiere con tali gesti, atti di ostruzionismo continuato che paralizza l’attività amministrativa. Dall’altra parte, l’opposizione e tra questa i consiglieri più prolifici che non è difficile identificare in Salvatore Orsomando, Aldo de Angelis a destra e Juri Marini a sinistra, sostengono invece che è l’attività canonica dell’opposizione a garanzia della democrazia e della trasparenza. Il punto di scontro tra maggioranza e opposizione, ormai emerge in ogni circostanza, è la richiesta costante, e ormai sembra, per usare un termine calcistico, con marcatura ad uomo, di trasparenza e legalità. Il consiglio si apre con una comunicazione del presidente Travaglia che tiene a precisare che quanto riportato quanto avvenuto nella conferenza dei capigruppo dove si è mediato per trovare un punto d’accordo nella riforma dello statuto e del regolamento non è del tutto esatto in quanto sarà il Consiglio, organo sovrano, ad accogliere o a non accogliere ogni accordo trovato.  Comunque il sindaco Pascucci, prima di accingersi a rispondere alle interrogazioni all’ordine del giorno, precisa che, essendo prevalentemente il contenuto delle stesse di carattere tecnico alle quali devono dare risposte gli uffici competenti ed avendo sottolineato che moltissime delle informazioni possono essere acquisite dagli stessi, nell’invitare a farlo, comunica che sarà inutile in avvenire che lui personalmente debba rispondere ad interrogazioni che richiedono una risposta di contenuto tecnico. E si va avanti…

ULTIME NEWS