Pubblicato il

Stazionarie e in lento miglioramento le condizioni di Marco Cisterna

Stazionarie e in lento miglioramento le condizioni di Marco Cisterna

FRONTALE SULL’AURELIA. Per il giovane 29enne di Valcanneto coinvolto nel tragico incidente dove ha perso la vita il papà Giancarlo sembra che il peggio sia passato. E’ ricoverato al Policlinico Gemelli in terapia intensiva post operatoria in attesa di essere trasferito nel reparto di traumatologia  

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Sembra che il peggio sia passato per Marco Cisterna, il 29enne di Valcanneto, ferito gravemente nello scontro frontale all’altezza del km 30,600 della Statale Aurelia, a Palidoro, dove ha perso la vita il papà Giancarlo, di 61 anni e Stefano Orfei, ragazzo di 28 anni di Passoscuro.  La buona notizia è che Marco si salverà e non ha riportato nessun danno neurologico. Si prevede una prognosi di almeno 60-70 giorni. (agg. 23/02 ore 10.30) segue

I FATTI. Marco che viaggiava accanto al papà, è stato trasferito in eliambulanza al Policlinico Gemelli dove attualmente è ricoverato in terapia intensiva post-operatoria, dopo il delicato intervento a cui è stato sottoposto. Marco ha riportato varie fratture alle gambe e alle braccia. Seguito benissimo dagli ortopedici del nosocomio tra oggi e domani dovrebbe essere trasferito in traumatologia. E’ cosciente e le sue condizioni sono stazionarie e in lento miglioramento. Infatti verrà trasferito dalla terapia intensiva ad un reparto di degenza elettivo. Questo è la conferma che qualcuno si assume la responsabilità di dire che il peggio è passato. Va sottolineato che fino a quando rimane in un reparto intensivistico la prognosi è riservata. 
Lo scontro, avvenuto attorno alle 2,30 di mercoledì scorso, ha coinvolto due auto una Lancia K, con a bordo padre e figlio, ed una Volkswagen Polo condotta dal giovane di Passoscuro. Un impatto frontale violento, tanto da richiedere l’intervento dei Vigili del fuoco di Cerveteri per estrarre le persone rimaste incastrate fra le lamiere, sia le due persone decedute sul posto, entrambi i conducenti, che il ferito. Intanto le salme sono state riconsegnate ai familiari. (Agg. 23/02 ore 11)

APERTO UN FASCICOLO. Come da prassi la Procura di Civitavecchia ha aperto un fascicolo per omicidio stradale, ma  al termine dell’indagine il procedimento verrà chiuso perché il reato non c’è più atteso che entrambi i conducenti sono deceduti. Intanto i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso. Dai primi rilievi una delle due auto ha invaso la corsia opposta.(agg. 23/02 ore 11.30)

ULTIME NEWS