Pubblicato il

Ladispoli, nuovo progetto per Piazza Grande

Ladispoli, nuovo progetto per Piazza Grande

Chiuso l’accordo tra l’amministrazione comunale di Ladispoli e la società del piano integrato Grando: «Hanno prevalso il buon senso e l’amore per la città»

di DANILA TOZZI

LADISPOLI – Praticamente un nuovo progetto quello per Piazza Grande e per il quale il sindaco trionfante afferma che «è stata definitivamente messa la parola fine alla nota querelle del Programma integrato denominato “Piazza Grande”. Hanno prevalso il buon senso e l’amore per la nostra città».  A lieto fine dunque il lungo ed estenuante braccio di ferro tra la società, l’avvocatura e l’amministrazione comunale. Rivisto tutto il disegno sono state apportate significative modifiche al progetto inziale venendo incontro così alle osservazioni fatte dagli amministratori via via in tutti questi mesi. (Agg. 24/02 ore 15,45)

IL SINDACO GRANDO SODDISFATTO. Soddisfatto dell’operazione il sindaco Alessandro Grando che ha voluto annunciare la conclusione del procedimento amministrativo che aveva portato al blocco dei lavori in via delle Magnolie. E spiega come ci si è arrivati «La società Piazza Grande ha infatti presentato un’istanza di riesame dei provvedimenti di annullamento emanati dell’Ufficio Tecnico Comunale, sulla scorta dei chiarimenti forniti dalla Regione Lazio e avendo ottemperato alle carenze procedurali rilevate dal Comune. Contemporaneamente al riesame, l’azienda ha proposto anche la modifica del progetto iniziale, per adeguarlo alle nuove linee urbanistico-programmatiche dell’Ente, dichiarando di voler proseguire in un clima di serenità e di apprezzamento da parte dell’amministrazione e di tutta la cittadinanza. (Agg. 24/02 ore 18,18)

UN PARCO GIOCHI INCLUSIVO. Con questa rimodulazione, accolta favorevolmente dalla Giunta, saranno apportate modifiche sostanziali che porteranno alla realizzazione di un parco giochi inclusivo, di una palestra per la scherma e di una piscina comunale, opere attese da anni e che finalmente potremo mettere a disposizione dei ragazzi di Ladispoli, delle associazioni sportive e di tutti i cittadini. Ritengo che, visti i cambiamenti sostanziali apportati al progetto e le importanti opere pubbliche ad esso connesse, non si debba più parlare di questo programma, semplicemente, come della prosecuzione di quello precedente.  È evidente che siamo di fronte a qualcosa di nuovo e diverso, un progetto urbanistico dove finalmente si rispetti il giusto equilibrio tra interesse pubblico e interesse privato, in cui la città riceve in cambio qualcosa di veramente utile e di importante per la sua collettività». (Agg. 24/02 ore 21,58)

ULTIME NEWS