Pubblicato il

Crollato il tetto dell'impianto sportivo in via Leopoli

Crollato il tetto dell'impianto sportivo in via Leopoli

La struttura, sede della Flavioni handball, pare non abbia retto il peso della neve caduta nel corso della notte andando anche a far crollare il muro di cinta. Danneggiate alcune auto. Sul posto i Vigili del fuoco

CIVITAVECCHIA – Crollato il muro di cinta dell’impianto sportivo di via Leopoli, la struttura si è pericolosamente inclinata pare a causa del carico della neve. Una nevicata storica per Civitavecchia che ha portato con se molti dei previsti disagi. Circolazione in tilt, scuole chiuse e servizi al minimo.

I Vigili del fuoco sono al lavoro per cercare di mettere in sicurezza l’area del parcheggio adiacente all’impianto sportivo di via Leopoli sede della nota ”Flavioni handball”.

Pare che la struttura non abbia retto il peso della molta neve caduta nel corso della nottata inclinandosi a tal punto da far crollare una vasta porzione di un muro di cinta che è caduta proprio sopra alcune macchine parcheggiate, pare circa sette.

Gli uomini della caserma Bonifazi sono intervenuti con un mezzo per mettere in sicurezza l’area.

L’attività della società di pallamano è momentaneamente sospesa.  (agg. 26/02 ore 11.52) segue

L’aggiornamento del Comune – Crollo alla tensostruttura del campo da pallamano: già intervenuti i vigili del fuoco, sopralluogo degli uffici comunali nelle prossime ore. L’assessore allo sport Lucernoni entrerà in contatto con la società locale per cercare soluzioni condivise e permettere la conclusione dell’anno sportivo con meno disagi possibili. Sopralluogo al tendone del mercato, probabile l’interdizione. (Agg. 26/2 ore 12.15)

L’intervento dei Vigili del fuoco – Gli uomini della caserma Bonifazi sul posto da questa mattina in via Etruria con autopompa, autoscala e autogru nel parcheggio adiacente la struttura della Asl Roma 4, per il crollo parziale della tensostruttura Chiara Grammatico.

La struttura ha ceduto parzialmente sul lato del parcheggi di via Etruria causando il crollo del muro di recinzione, che a sua volta ha coinvolto sette autovetture parcheggiate nelle vicinanze ed un cartellone pubblicitario ampio circa 3 metri per 6. I pompieri hanno rimosso il cartellone e liberato le autovetture rimaste coinvolte dalle maceria mettendo in sicurezza l’area. Sul posto anche la Polizia locale. (Agg. 26/2 ore 15.04)

 

ULTIME NEWS