Pubblicato il

Emergenza neve: a Civitavecchia scuole e uffici chiusi anche oggi

Emergenza neve: a Civitavecchia scuole e uffici chiusi anche oggi

Seconda ordinanza del Sindaco ieri sera alla luce di quanto avvenuto domenica notte e alle previsioni di nuove gelate Ieri mattina città paralizzata. Tanta gente euforica alla Marina imbiancata  Difficoltà e disagi nelle zone periferiche. Reazione solo dopo mezzogiorno

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia ieri si è svegliata completamente ricoperta di neve. A partire dalle 23 di domenica notte i fiocchi hanno iniziato a cadere aumentando d’intensità. Dopo circa un’ora il paesaggio si era già imbiancato con i primi curiosi scesi in strada. Azzeccate, quindi, nonostante un iniziale scetticismo le previsioni meteo. Sui social sono fioccate le critiche per via della decisione del sindaco Cozzolino prima di tenere aperte le scuole e poi di chiuderle, alle 3 di mattina circa. Polemiche e scudi serrati degli irriducibili social a Cinque stelle. Resta il fatto che molti cittadini, nonostante i disagi, hanno scelto di godersi una Civitavecchia vestita di bianco. Sui social intanto è caccia al civitavecchiese in tenuta da sci che ha deciso di passeggiare per le strade imbiancate in tenuta sportiva da sciatore suscitando risate, apprezzamenti e goliardia. Sicuramente un modo per dimenticare, almeno momentaneamente critiche e problemi che, come prevedibile, hanno seguito la notte di intensa nevicata. Inevitabili i disagi diffusi su trasporti e servizi. Circolazione ferroviaria molto rallentata, a tratti ferma, nel nodo di Roma. Problemi quindi anche per i treni da Civitavecchia per la capitale.

Anche la Civitavecchia servizi pubblici ha sospeso le corse dei bus cittadini. (agg. 27/02 ore 01.42) segue

GLI INTERVENTI E I PROVVEDIMENTI. Emessa in mattinata un’ordinanza di chiusura per i cimiteri per oggi e domani, tranne che per i servizi essenziali. Trasporto pubblico locale sospeso fino a che le condizioni delle strade non lo consentiranno. Clochard al sicuro grazie al protocollo attivo con Croce rossa italiana (vincitrice di evidenza pubblica) per emergenza freddo. Per quanto riguarda la viabilità invece sono in azione mezzi spargisale da domenica sera alle 21,30 grazie alla collaborazione di due cittadini.

Pale meccaniche e ruspe in azione dalla mattina presto di oggi. Sia quelle del Comune che di aziende cittadine, coordinate dall’ufficio Lavori pubblici del Comune. Dal Pincio rassicurano: garantito il servizio di navettamento per i dializzati e medici ed infermieri che dovevano raggiungere l’ospedale. Inoltre sono stati richiesti alla Protezione civile della Regione Lazio maggiori mezzi per andare in aiuto anche agli altri Comuni vicini. Mezzi purtroppo non disponibili a causa della vastità geografica dell’emergenza. Problemi anche sul fronte idrico: Diminuito apporto idrico dal Medio Tirreno. Possibili disagi per Borgata Aurelia – Agricasa, Carcere Aurelia, Zona ente Maremma – Pantano – Sant’Agostino, La Scaglia, Enel – Area portuale – Zone purtroppo non disponibili a causa della vastità geografica dell’emergenza.  (agg. 27/02 ore 2)

 

L’INTERVENTO DEL COORDINATORE DEL COI. Il coordinatore del Coi. “Le condizioni meteo davano uno, due centimetri di previsione di neve, a Civitavecchia siamo arrivati a 20. Abbiamo dovuto far fronte ad un evento eccezionale”. Lo ha dichiarato Valentino Arillo, coordinatore del Coi, che è intervenuto ai microfoni di Radio Stella città per fare il punto della situazione nel corso del programma Pausa caffè di Silvia Tamagnini. “Burian si aspettava ma non in queste dimensioni – ha spiegato Aril-lo – la neve è stata tanta. Si tratta di un’emergenza a largo raggio che riguarda Tolfa, Allumiere, Santa Marinella e Santa Severa. Treni bloccati, Cotral corse sospese, Tpl fermo, uffici pubblici chiusi tranne gli essenziali come le farmacie e scuole chiuse”. Una grossa mole di lavoro per Civitavecchia che deve anche far fronte alle richieste dei comuni vicini. La Protezione civile non si aspettava così tanta neve ma sta facendo fronte all’emergenza, seguendo il piano approvato nel novembre del 2016. “Cosa succederà nelle prossime ore – ha concluso Arillo – non nevicherà, caleranno le temperature e questo non è buono con la percentuale di acqua e neve che sono sul nostro territorio quindi invitiamo le persone a non uscire se non strettamente necessario. Tutto questo dovrebbe finire domani, o anche nella tarda serata di oggi”. (agg. 27/02 ore 2.30)

DISAGI PER RAGGIUNGERE L’OSPEDALE. Grossi problemi nella serata di domenica per raggiungere l’ospedale San Paolo, mentre alcune aree sono rimaste senza corrente ma Enel è intervenuta dove possibile con i propri mezzi. Il problema, quindi, è la quantità di neve di molto superiore alle aspettative che ha reso praticamente inutile il sale sparso. Per emergenze è possibile contattare la sala operativa della Protezione civile allo 076619422. (agg. 27/02 ore 3)

SCUOLE ANCORA CHIUSE. Nuova ordinanza del Sindaco Cozzolino – Seconda riunione Coi – Il sindaco Cozzolino ha deciso che le scuole e gli uffici comunali rimarranno chiusi anche oggi. vietato dalle ore 18 di ieri fino a tutto il 27 febbraio il divieto di conferimento di rifiuti, stante la difficoltà dei mezzi di fare la raccolta, di conferire e soprattutto di raggiungere l’impianto di Viterbo. Il trasporto pubblico locale non garantirà tutte le corse: i responsabili di Csp de- cideranno nel corso della giornata ed in base alla situazione della viabili- tà quali corse effettua- re. Interdetto l’accesso al campo di pallamano «Chiara Grammatico» per motivi di sicurezza. A breve verranno avviate le pratiche con l’assicu- razione per la stima dei danni. Rimane interdetta in via precauzionale la zona sottostante la ten- sostruttura al mercato, e quindi anche oggi 27 feb- braio tali attività com- merciali saranno chiuse. Nel pomeriggio di ieri il sale è stato sparso nel- le vie principali. Questa mattina presto l’ufficio Lavori pubblici farà il punto della situazione relativo alla viabilità e si adopererà di conseguen- za. Sempre stamattina gli operai di Csp saranno al lavoro per liberare i mar- ciapiedi dal ghiaccio.

Per tutte queste opera- zioni sono stati coinvolti circa 60 uomini.

Nel pomeriggio di ieri intervento finalmente ri- sollutivo con mezzi della ditta Sacchetti al lavoro per spalare le strade. (F.B.) (agg. 27/02 ore 3.30)

ULTIME NEWS