Pubblicato il

Maccarese-Palidoro, i treni della vergogna

Maccarese-Palidoro, i treni della vergogna

Cancellate le fermate delle 7,13 e 8,37; attese fino a 2 ore per il Bambin Gesù. Furioso il Sindaco: "Scriverò al Ministro e al Prefetto"

FIUMICINO – Treni soppressi e fermate a Maccarese e Palidoro ignorate. Sono pesantissimi i disservizi causati a studenti e pendolari del nostro territorio da Ferrovie dello Stato. Pochissime informazioni, meno treni, navette di aiuto e supporto inesistenti e un piano neve ancora in vigore nonostante da due giorni il meteo sia migliorato. (Agg. 02/03 ore 8.51) Segue

TRENI SOVRAFFOLLATI. Anche ieri mattina molte corse in partenza da Civitavecchia per Roma sono state cancellate e le fermate delle 7.13 e delle 8.37 a Maccarese, così come quelle poche previste a Palidoro si sono trasformate in un assalto alla diligenza con sovraffollamenti spaventosi. Decine gli utenti impossibilitati a entrare nelle carrozze e abbandonati al freddo sulle banchine. In queste ore si verificano altre improvvise cancellazioni sulla linea FL5 e regna la confusione totale per tante persone lasciate a loro stesse, senza notizie e aggiornamenti, all’oscuro di tutto. A Torrimpietra- Palidoro, stazione che serve anche chi deve recarsi all’ospedale pediatrico Bambin Gesù ci sono state attese fino a due ore senza che nessuno ne conoscesse i reali motivi. In tutto questo caos non si è deciso di prevedere fermate straordinarie per quei treni che passano sia a Maccarese che a Palidoro raggiungendo Roma, Pisa e Grosseto. (agg. 02/03 ore 9.30)

IL COMMENTO DEL SINDACO MONTINO. «Questa gestione rattoppata, piena di lacune – ha detto il sindaco Montino – rischia di provocare situazioni insostenibili anche sotto il profilo della sicurezza di studenti e pendolari. Scriverò al Ministro Delrio e al Prefetto di Roma per informarli con dovizia di particolari di quanto accaduto e di quello che ancora succede. E sottolineerò anche il fatto che, anche in condizioni normali, è incomprensibile come circa il 40% dei treni che potrebbero servire il nostro territorio a Maccarese e Palidoro sfrecciano senza fermarsi davanti alle nostre stazioni ignorando un’utenza di 35mila cittadini che vivono nel nord del Comune”. (agg. 02/03 ore 10)

ULTIME NEWS